ARONAnelWEB.it report anno 2017

Collage2017_EGS2018_s

lunedì 1 gennaio 2018
Un altro anno si è concluso e per ARONAnelWEB.it è tempo di bilanci, ripercorrendo i fatti più salienti accaduti in città nel 2017 raccontati nei 415 articoli, con circa 10.000 immagini e 63 registrazioni audio.
Il 2016 si era concluso con la realizzazione delle nuove rotatorie in via Cantoni e da qui riprendiamo, perché la viabilità è sempre al centro dei problemi di Arona. Dopo i numerosi investimenti è stato posizionato in via Gramsci un cordolo contro la svolta selvaggia e al termine del 2017 possiamo mettere in lista la realizzazione ancora in fase di completamento di una rotatoria all’inizio della “rampa” di via Poli, che al momento non convince molto, ma deve essere ancora completata e comunque non risolve il problema che invita chi giunge dai parcheggi ad uscire dalla città con direzione obbligatoria con destinazione Meina. La situazione piste ciclabili è rimasta invariata e l’associazione FIAB Arona si è fatta più volte promotrice di iniziative di sensibilizzazione, nel 2018 forse vedremo anche pattuglie di vigili urbani in bicicletta. Nella zona della nautica non possiamo non ricordare la spiaggia delle Rocchette, arrivata alla cronaca degli aronesi per la vicenda del dolomite pericolante, demolito in tutta fretta per la candidatura all’ottenimento della Bandiera Blu: doveva essere organizzata una serata pubblica con i cittadini per presentare il progetto, non ancora convocata anche se il progetto è ormai pronto. Nel frattempo a vigilare sull’ambiente in città da aprile c’è il nuovo Circolo di Legambiente nato dall’associazione Amici del Lago, che vigilerà oltre ai problemi dell’inquinamento del lago anche al territorio e alla centralina idroelettrica in realizzazione in Valle Vevera.
Tra gli anniversari ricordiamo il 40° della Consulta Femminile Aronese che risulta la prima consulta in Piemonte ed è organo permanente di consultazione del Comune sempre attenta anche ai temi sociali, quest’anno ha trattato quello del bullismo omofobico e del cyberbullismo. A settembre si è svolta la cerimonia per il rinnovo dei Patti di Gemellaggio, 50 anni con la cittadina belga di Huy e 30 anni con la città di Arona de Tenerife. Ad ottobre al JRC di Ispra si è celebrato il 60° dell’Unione Europea.
Sul piano degli eventi dell’anno c’è la presenza in Arona della riproduzione 3D dell’arco di Palmira, che ora dovrebbe essere a Parigi, ma di cui non si è trovato riscontro sui media. Di successo gli appuntamenti oramai tradizionali organizzati dalle associazioni aronesi come la stagione Primavera in Musica, i concerti organistici dell’associazione Sonata Organi, LagoMaggioreMusica, il Palio dei rioni di Mercurago, l’Avis in Rock, il Festival Teatro sull’Acqua, il Mercato Europeo, le mostre allo Spazio Moderno, gli incontri con gli autori alla Feltrinelli Point, gli oramai tradizionali eventi di Pro Loco Arona e quelli sportivi con il Triathlon e il Cross della Rocca. Ospiti ad Arona anche personaggi illustri come Vittorio Sgarbi, prima per una lectio magistralis in occasione dell’Arco di Palmira, poi a ottobre per l’inaugurazione del restauro della Torre Mozza alla rocca Borromea; purtroppo anche nelle cronache nazionali per un video in cui coinvolgeva l’Istituto Fermi di Arona e una sua professoressa con termini offensivi, smorzati poi nel tempo senza prese di posizioni ufficiali.
La città, turistica come viene sempre definita per sua vocazione, è rimasta priva nel 2017 del trenino turistico: dopo una partenza di qualche settimana, è stata comunicata la revoca dell’assegnazione del bando.
In ambito culturale interessante è stato ad aprile il convegno di studi dedicato alla Chiesa di Santa Marta in piazza del Popolo e a settembre la presentazione del restauro del crocefisso ligneo del ‘500.
Il 2017 per gli aronesi è stato l’introduzione del “sacco conforme” che ha fatto tanto discutere, non sono mancate situazioni di inciviltà con rifiuti abbandonati, ma anche non recuperati per giorni nelle vie della città perché non conferiti negli appositi sacchi.
A livello parrocchiale a maggio Arona ha salutato don Antonio Oldani destinato alla comunità di Romagnano Sesia, dopo qualche mese l’arrivo di don Daniel e dal 10 giugno la chiusura definitiva del monastero della Visitazione. In ambito diocesano aronanelweb ha seguito con reportage alcuni importanti appuntamenti come la Veglia delle Palme a Domodossola, la Route dei giovani a Mergozzo e la 259° edizione del Venerdì Santo di Romagnano Sesia.
Come accaduto nel 2016 anche il 2017 sul piano sanitario c’è stato un arricchimento dell’ex struttura ospedaliera con la nascita dell’Hospice. A febbraio la Cri Arona ha inaugurato un campo di addestramento cinofili a Castelletto Ticino e a novembre la dotazione di un drone per la ricerca dispersi e da utilizzare nel caso di calamità.
Un anno segnato anche da lutti, a gennaio la scomparsa dei coniugi Barbero che hanno perso la vita nell’incendio del loro appartamento e a dicembre la scomparsa di Roberto Ghizzardi. Non c’è da dimenticare però anche il tragico incidente mortale in via General Chinotto dove più volte la minoranza aveva chiesto un adeguamento della viabilità realizzando proprio in corrispondenza di dove è avvenuto l’incidente una rotatoria che sarà eseguita soltanto nel 2018, e registriamo anche nel 2017 un annegamento in punta Vevera.
Una sintesi che forse ha tralasciato tanti altri eventi accaduti in città che si possono comunque rileggere nell’almanacco virtuale o seguendo la pagina Facebook, Twitter, Google+, FeedRSS e dal 2017 anche tramite il canale Telegram e il profilo Instagram.
ARONAnelWEB.it ha cercato come sempre di garantire la sua presenza e a volte anche il suo supporto diffondendo semplicemente le notizie agli organi di stampa, lasciando ad ognuno le proprie considerazioni guardando o ascoltando quanto pubblicato.

I numeri di www.aronanelweb.it

Le Statistiche del 2017

Il sito al 31/12/2017 occupa 48,8 GB (di cui 19,5 GB in tracce audio) e contiene 503.819 file, gli articoli pubblicati nel 2017 sono stati 415 con circa 10.000 foto e 63 registrazioni audio per un totale di 66 ore.

La pagina di ARONAnelWEB.it su Facebook conta 2547 “Mi piace”, Twitter 706 Follower, Google+ 53 follower, Instagram 93 follower e Canale Telegram 3 membri.

Sono stati oltre undici milioni gli accessi effettuati dai 912.075 visitatori totali che hanno scaricato 355,97 GB di dati

statistichesito2017_dati

statistichesito2017_grafico

Ringrazio quanti hanno visitato il sito e hanno diffuso ad amici e conoscenti la presenza di questa risorsa online

Emanuele Giovanni Sandon

Lascia un commento

commenti