Presentato il restauro del Crocefisso di Santa Marta

PresentazioneRestauro_Crocefisso_ChiesaSantaMarta_20170917_EGS2017_29229_s

giovedì 14 settembre 2017 – ore 21.00, Chiesa di Santa Marta, Piazza del Popolo
Giovedì 14 settembre nella chiesa di Santa Marta o Santa Maria di Loreto in Piazza del Popolo di Arona è stato presentato ufficialmente il restauro dell’antico crocifisso ligneo presente al suo interno e databile ad un periodo antecedente la fondazione della chiesa. Il crocefisso in legno di tiglio fu realizzato da un artista sconosciuto e in origine non presentava come ora le varie dorature, il panno giudaico era bianco e blu e non dorato, era collocato su una croce più piccola ancorato con un gancio presente sul capo poi successivamente ricollocato sulla croce attuale con dei grossi chiodi e venne arricchito con scene scolpite e dipinte della Passione in un contesto floreale barocco e dorato. La scelta del restauro concordata con la soprintendenza ed eseguita da Sergio Bardozzo di Borgomanero è stata quella di rivalorizzare il crocefisso nella sua versione seicentesta con le dorature che vediamo oggi. La presentazione è stata articolata in tre momenti, la dott.sa Angela Guglielmetti ha presentato lo studio sul crocefisso di Arona e di crocefissi similari, l’architetto Mario Ziggiotto ha illustrato i restauri già realizzati alla chiesa tra cui quello più recente di sistemazione della facciata esterna e quello della casa parrocchiale che ha riportato alla luce uno stemma, ma anche quali sarebbero i futuri interventi necessari in ordine di importanza per un completo restauro della chiesa e della Casa di Loreto. Presente anche il dott. Cesare Ponti, presidente della Fondazione Comunità del Novarese che sostiene la campagna di raccolta fondi per il restauro del crocefisso. A concludere la serata il saluto del parroco don Claudio Leonardi.
Il restauro del crocefisso è stato realizzato grazie alla sinergia e interessamento delle associazioni aronesi: Amici della Rocca, Amici del Centro storico, Arona nostra, Gasma e Pronto Guide – visite e cultura che si sono unite in un gruppo di lavoro chiamato “Arona Sacra” al fine di valorizzare il patrimonio artistico della chiesa aronese e nel ricordo di Giancarlo Barbero e Carla “Cicci” Carpanini, legati da un profondo affetto alla Chiesa di Santa Marta e tragicamente scomparsi all’inizio del 2017.
La campagna di raccolta fondi è ancora aperta, ed è possibile contribuire  attraverso bollettino di CC Postale 18205146 o bonifico bancario IBAN IT63T0760110100000018205146 intestato a Fondazione Comunità Novarese Onlus, con la causale “restauro Santa Marta” indicando nome, cognome ed indirizzo oltre al codice fiscale per la detrazione fiscale.

ascolta l’audio della presentazione

Lascia un commento

commenti