Eventi fatti e notizie¬

Il cane, in famiglia per terapie – nel soccorso con CISOM Arona

Evento_IlCaneTerapiaeSoccorso_CisomArona_RoccadiArona_20150621_EGS2015_19129_s

domenica 21 giugno 2015 – dalle ore 10.00, Parco della Rocca Borromea
Il cane, in famiglia per terapie – nel soccorso
In collaborazione con la Scuola Nazionale per Le Unita’ Cinofile da Soccorso, gli istruttori ed educatori cinofili del CISOM hanno svolto dimostrazioni di addestramento, educazione, condotta, ricerca dispersi, attività assistite dagli animali, corretto approccio al cane.
Vedi l’album

10° Festival Organistico “Sonata Organi” con Arnau Reynes Florit

FestivalOrganisticoInternazionale_SonataOrgani_ArnauReynes_20150620_EGS2015_19014_s

sabato 20 giugno 2015 – ore 21.15, Chiesa Collegiata di Santa Maria
Festival Organistico Internazionale “Sonata Organi” 2015 – 10° edizione
Concerto d’organo con l’organista Arnau Reynes Florit (Spagna)
Serata Bach&Bacco, a fine concerto degustazione di vini delle colline novaresi offerti dell’Azienda Vinicola Lorenzo Zanetta
Vedi l’album

Arona ricorda il regista Claudio Caligari

Messa_Ricordo_ClaudioCaligari_20150620_EGS2015_18983_s

sabato 20 giugno 2015 – ore 11.00, Chiesa Collegiata di Santa Maria
Messa in ricordo di Claudio Caligari
gli aronesi e amici di infanzia l’anno voluto ricordare con una messa in suffragio nella chiesa parrocchiale.

Aveva 67 anni e da tempo aveva lasciato Arona, la sua città natale per trasferirsi a Roma dove esercitava la professione di regista. Dopo documentari sul mondo della droga, firma nel 1983 un film crudo e realistico sull’argomento “Amore tossico”. Nel 1998, torna a girare un lungometraggio “L’odore della notte” costruito su una storia estrema di malavita romana. Aveva appena terminato il suo ultimo lavoro, elaborato per anni “Non essere cattivo” che verrà presentato a Venezia in settembre.
Amava ritornare spesso ad Arona per incontrare mamma Adelina e i tanti amici, poi la malattia ha interrotto i suoi progetti, ma non la volontà di lottare fino all’ultimo sostenuto dall’affetto della mamma che nel frattempo l’aveva raggiunto a Roma e dal calore delle sue amicizie. Gli stessi amici hanno collaborato perchè le sue ceneri potessero tornare ad Arona e riposare accanto a papà Pio nel camposanto locale.