Rocca di Arona, saranno restaurate tutte le mura del primo recinto di fortificazioni

martedì 18 agosto 2020 – Comunicato stampa Comune di Arona prot. n. 32257/2020 
Con sincera gratitudine nei riguardi della proprietà della Rocca Borromea di Arona, in particolare della persona del Principe Vitaliano Borromeo, vi informo che gli interventi conservativi delle mura riconducibili al primo recinto di fortificazioni del sito potranno essere interamente eseguiti.
Nelle scorse settimane, infatti, le indagini preliminari archeologiche e strutturali relative all’intervento di restauro conservativo e strutturale, che in prima ipotesi prevedevano un costo complessivo di € 300.117,60 (di cui € 200.000,00 finanziati dalla Fondazione Cariplo e altri € 100.117,60 dalla Famiglia Borromeo, a copertura dei restanti costi di intervento e delle spese tecniche), hanno evidenziato un grave rischio strutturale a carico delle mura alte oltre 12 metri.
Situazione che rende necessario un intervento di restauro conservativo sulle restanti porzioni di mura (Sala delle Armi e Camera di San Carlo), per il quale è stata stimata un’ulteriore spesa di € 334.700,71.
Sentito per le vie brevi il Principe Vitaliano Borromeo, lo stesso si è reso immediatamente disponibile a sostenere questo ulteriore intervento, che sarà realizzato direttamente dalla proprietà tramite presentazione di SCIA.
Questo generoso ed encomiabile gesto di liberalità nei confronti della Città di Arona, consentirà di completare il restauro conservativo e il consolidamento strutturale delle mura del primo recinto di fortificazioni, che attualmente vede in fase avanzata il restauro dalla Porta del Soccorso, varco di accesso al parco.

Il sindaco di Arona
On. Alberto Gusmeroli