Ex Cit bar è ancora meta di tuffi

area_exCitBar_EGS2016_24419_s

lunedì 15 agosto 2016
In questi giorni festivi in punta Vevera, dopo l’annegamento di due giovani nell’arco di poco tempo, possiamo assistere all’interdizione della spiaggia e della balneazione con transenne, cartelli e il presidio della Polizia Locale, Aib e Opsa della Cri Arona, mentre altrove la situazione risulta incontrollata. Abbiamo fatto un giro della costa e come possiamo farvi notare, l’area demaniale denominata ex Cit bar al confine di Arona procedendo verso Meina a pochi passi dalla spiaggia delle Rocchette, raggiungibile quando il lago è basso anche direttamente dalla spiaggia, risulta nuovamente degradata e violata con la presenza di ragazzi, ma anche di adulti che praticano tuffi e bagni. Dal programma elettorale dell’Amministrazione comunale è prevista una riqualificazione con una operazione simile a quella della Nautica. Il 1 agosto 2015 era stata oggetto di un incendio che aveva fatto intervenire anche i vigili del fuoco e di seguito è avvenuta una pulizia generale da parte del consorzio e il transennamento per evitare l’accesso, ma ad un anno di distanza la situazione è come prima.

Lascia un commento

commenti