La Croce lancia dieci nuove idee per Arona

SensoCivico_logo_s

lunedì 2 Marzo 2020 – Comunicato Stampa, Senso Civico 
La Croce replica alle dichiarazioni di Monti “Io aggressivo? Monti richiami piuttosto chi ha staccato la corrente alla Pro Loco”
«Il programma lo stiamo elaborando, lo presenteremo al termine degli incontri nelle frazioni, ma l’ossatura c’è già, ci sono tante idee e novità per far rifiorire Arona, ben oltre la cura del lungolago – il candidato di senso civico, Giovanni La Croce, replica alle dichiarazioni del vicesindaco Monti che aveva lamentato pochi contenuti e toni aggressivi da parte di Senso Civico – Stiamo dando idee e spunti importanti, ma Monti tace e sfugge il confronto. Rilanciamo quindi con altri temi che secondo noi sono indispensabili per rilanciare Arona».

Ecco dieci nuove idee per dare l’idea di quello che sarà il programma di Senso civico: per prima cosa Arona deve tornare attrattiva per giovani e coppie, vogliamo alzare la soglia di esenzione Irpef e rimodulare le tasse attualmente molto alte, promuovere bonus bebè, favorire il recupero delle abitazioni e degli spazi attraverso una mappatura degli edifici abbandonati e degradati, stimolandone il recupero. Crediamo serva una nuova scuola: ci piacerebbe portare in città una “scuola dei mestieri” qualificata che possa rilanciare anche l’artigianato e i lavori legati al “saper fare”. Per la zona della stazione, di viale Europa e viale Baracca abbiamo in mente di lanciare un concorso di idee che faccia leva sui servizi e sulla mobilità sostenibile e che abbia nel recupero del Lido il proprio cuore verde. In piazzale Aldo Moro pensiamo invece ad un campo da basket e volley, tipo playground, fronte lago: sarà attrattivo per i ragazzi e per gli sportivi, con uno scenario unico. Per le frazioni servono, prima di tutto, azioni per favorire l’insediamento di attività commerciali e di servizio; e collegamenti con navette ecologiche che arrivino anche ai paesi limitrofi e redistribuiscano anche i turisti. Sul turismo e sulla cultura occorre cambiare strategia con iniziative più qualificate che superino il “mordi e fuggi” che poco serve al commercio e allestire al meglio nuovi spazi culturali, ad esempio per la collezione Usellini. Sull’ambiente, priorità alla depurazione acque, al recupero del Lido e alla piena fruizione pubblica delle Rocchette. Sul sociale la prima iniziativa sarà per aiutare gli anziani che devono raggiungere gli ospedali, la mobilità sanitaria abbiamo riscontrato è un tema sentito.

«Monti e la Lega – prosegue La Croce – da settimane fanno finta che tutte le nostre richieste e i nostri interventi – che entrano nel merito delle cose e sono sempre supportare da dati – non esistano, accusandomi di mancanza di dialettica politica e di aggressività nei toni. Un’accusa che non ha senso, visti peraltro i toni arrembanti della Lega. Se Monti vuole rimarcare l’aggressività di qualcuno, richiami piuttosto il suo sindaco, che mesi fa ha staccato la corrente alla Pro Loco, questo sì un gesto aggressivo e dimostrativo di pessimo gusto, che va ben oltre le parole della campagna elettorale».

Intanto per presentare le linee guida del programma Senso Civico ha pubblicato anche il video “Idee per migliorare l’Arona di domani”, e martedì 3, è confermato l’incontro nel quartiere San Luigi, alle ore 20 nel Salone San Luigi.

Idee per migliorare l'Arona di domani

Giovanni La Croce spiega alcune idee per migliorare Arona nei prossimi anni in caso di elezione a sindaco #SensoCivico #Arona #LaCroceSindaco

Pubblicato da Senso civico Arona – La Croce sindaco su Domenica 1 marzo 2020