La biblioteca civica di Arona chiude per un anno

BibliotecaCivicaArona_EGS2018_36755_s

venerdì 19 ottobre 2018 – Comunicato stampa Comune di Arona prot. 45728 del 19/10/2018
Al via i lavori per il progetto di riqualificazione della biblioteca civica “Sen. Avv. Carlo Torelli” di Arona.
Il progetto, presentato e condiviso con la popolazione in occasione di due sedute pubbliche, prevede la messa a norma dei locali siti in Piazza San Graziano, sia sotto l’aspetto di prevenzione incendi, che di abbattimento delle barriere architettoniche, nonché di miglioramento delle sale a disposizione.
Gli spazi dedicati alla biblioteca verranno ampliati grazie all’utilizzo, a seguito di importanti lavori di manutenzione, del primo piano dello stabile che si affaccia sulla piazza, i tre piani di pertinenza verranno quindi resi accessibili mediante la costruzione di un ascensore. Tutti i locali saranno oggetto di rimaneggiamento al fine di ottemperare alle normative vigenti.
Il risultato dell’operazione sarà una biblioteca al passo con i tempi, con spazi dedicati alla consultazione dei volumi e dei giornali, aree studio multimediali e una zona bimbi più ampia; troverà una sua collocazione l’importante collezione dei libri preziosi di cui può vantarsi la biblioteca.
L’ambizioso progetto necessita di tempi medio – lunghi per la sua realizzazione e al fine di garantire l’esecuzione dei lavori in totale sicurezza, la biblioteca rimarrà chiusa al pubblico a partire da martedì 23 ottobre 2018 fino al termine dei lavori, previsto per il mese di settembre 2019.
L’Amministrazione comunale è consapevole del disagio che viene a crearsi per chi usufruisce di questo importante servizio, ma è altresì certa che, data proprio l’importanza del servizio, questo debba essere garantito in piena sicurezza, in spazi accessibili a tutti e in grado di rispondere alle necessità di un pubblico in continua evoluzione. A partire dalla primavera 2019, verrà istituito un punto di prestito provvisorio al fine di ridurre al minimo il disagio.

Il Sindaco dott. Alberto Gusmeroli
L’Assessore alla Cultura Chiara Autunno