Giorno del Ricordo

Commemorazione_VittimedelleFoibe_20170210_EGS2017_02235_s

venerdì 10 febbraio 2017 – ore 10.00, Largo delle Foibe
Si è svolto in Largo delle Foibe il “Giorno del Ricordo” con un breve momento di riflessione alla presenza delle autorità e delle associazioni aronesi con l’intervento del sindaco di Arona e dell’ex gen. Giulio Mainini dell’Aeronautica Militare. Presenti alla commemorazione anche i ragazzi delle scuole superiori di Arona, che hanno proseguito la mattinata con un momento di approfondimento in Aula Magna dove hanno assistito alla proiezione del documentario “Le Radici del Ricordo. Storia di una terra e del suo popolo” proposto dal “Centro Studi e Documentazione” Giovanni Pompa e Francesco Rapellini rappresentato da Anna Bonavera e dall’arc. Fabiano Bariani. Il documentario ha cercato di ricostruire la tragica storia di una terra e del suo popolo, perché si possa conservare la memoria di questo periodo, che non è solo patrimonio degli Istriani, dei Fiumani e dei Dalmati, ma di tutti gli italiani. Le immagini hanno ricordato le Foibe, l’esodo forzato di 350mila italiani, la rinuncia a Fiume, Pola, Zara a 7700 chilometri quadrati di terra, il campo di Goli Otok con la toccante testimonianza di dell’ex internato Sergio Bormé e che ai confini orientali d’Italia c’è chi ha combattuto e pagato con la propria vita per essere italiani. Al documentario si sono unite in sala le testimonianze ed i racconti della Prof.ssa Raffaella Tartaglia, dell’Ing. Marino Gorlato esule di Pola e del Prof. Domenico Bresich, figlio di un esule istriano. Durante l’incontro è stata ricordata la stresiana Licia De Furlani, l’aronese Angelino Ricca e Norma Cossetto con la testimonianza nel 2013 ad Arona della sorella Licia.