Conferita a Dacia Maraini la cittadinanza onoraria di Arona

Conferimento_CittadinanzaOnoraria_DaciaMaraini_20160713_EGS2016_20175_s

mercoledì 13 luglio 2016 – ore 18.30, Parco della Rocca Borromea
Nella cornice del parco della Rocca Borromea sfidando le condizioni atmosferiche, dove poco prima una betulla si è anche spezzata nel pratone vicino al laghetto abbattendo un gazebo, con i lampi sullo sfondo del lago e i tuoni, seduti all’aperto Dacia Maraini presentata da Chiara Fabrizi ha iniziato a parlare del suo ultimo romanzo “La bambina e il sognatore” edito da Rizzoli. Dopo una decina di minuti l’incontro è stato interrotto dalla pioggia ed è continuato senza nulla di pronto, all’interno della piccola saletta della Corte della Rocchetta.
Al termine della presentazione intorno alle 19.30 i presenti si sono trasferiti nell’attiguo locale acciottolato per il conferimento della cittadinanza onoraria dove al portone era in preparazione la paella piatto della “Cena sotto le stelle”. Alla presenza del sindaco di Arona Alberto Gusmeroli, dell’assessore Chiara Autunno, di Luca Petruzzelli e Vanessa Travenzollo dell’Associazione Festival delle due Rocche dopo un breve discorso del sindaco e i ringraziamenti di Dacia Maraini è stata letta la pergamena di conferimento che riporta la motivazione: La Città di Arona conferisce la Cittadinanza Onoraria a Dacia Maraini “persona di straordinarie doti letterarie morali e umane, che ha sensibilmente contribuito alla crescita culturale di Arona e alla diffusione della sua immagine mediante alcune delle sue opere ispirate dalle dolci acque del Lago Maggiore“. Con la pergamena è stato consegnato il gagliardetto della città, la spilla con il logo e alcuni libri su Arona. Nell’occasione Maraini è stata anche omaggiata dallo sponsor Clara Bacchetta della nine2twelve, con una borsa.
Visti i problemi di logistica non sono mancate le lamentale anche sul fatto che il conferimento è stato fatto a tarda ora e in un luogo non istituzionale, in assenza del gonfalone. Se si fosse svolto nel palazzo comunale avrebbe avuto maggior enfasi e minori disagi per quanti sono intervenuti o che viste le condizioni del tempo non se la solo sentita di affrontare la salita e lo sterrato della rocca.
Il Teatro sull’Acqua è stato presentato nella stessa mattinata in una conferenza stampa a Milano presso il Teatro Franco Parenti e si svolgerà da mercoledì 7 a domenica 11 settembre ad Arona. Oltre agli incontri con gli autori tra cui Marcello Fois, Michela Murgia, Gustavo Zagrebelsky e Vittorino Andreoli. Il festival avrà come fulcro la rappresentazione teatrale, in Piazza del Popolo, sul palcoscenico naturale dell’antico porto sul lago Maggiore, la prima del testo teatrale scritto da Dacia Mariani da un’idea di Angelo Poletti “Arona che vola. I deliri di San Carlo” con la regia Sista Bramini della compagnia O Thiasos di Roma.

ascolta l’audio della cerimonia

 

Dacia Maraini sarà cittadina onoraria di Arona