Autovelox S.S. 33 ad Arona, limite 50km/h dal 5 settembre

mercoledì 31 agosto 2022 – Comunicato stampa 
E’ un fatto che il Comune di Arona ha chiesto l’emissione del limite solo il 5 agosto 2022 e che ANAS ha risposto con l’ordinanza 390/2022/TO datata 31.08.2022 che impone il limite dal km. 65+165 al km 66+800 SOLO A PARTIRE DALLE ORE 8.00 DEL 05.09.2022!
Come denunciato da tempo da questo gruppo, il punto dove è collocato l’autovelox sembra non coperto (fino al 05.09) da alcuna ordinanza che prevedesse il limite di velocità.
Tra l’altro si evidenzia il fatto che, nonostante il Comune avesse chiesto una “ordinanza confermativa” del fatto che il limite ci fosse da tempo immemorabile, la validità del provvedimento è chiaramente a partire dal 5 di settembre prossimo. Non c’è retroattività.
Ora la domanda è: che fine fanno le multe elevate sino ad oggi?
Fino al 5 di settembre il Comune terrà ancora attivo l’autovelox sapendo che sino ad allora non c’è alcuna ordinanza che legittima l’accertamento delle sanzioni?
Altra domanda: ma se, come afferma l’assessore, l’ordinanza c’era (ma non si trovava), perchè non hanno chiesto sin da subito quello che hanno chiesto ad agosto, dopo che abbiamo sollevato il problema?
Pochi giorni fa in Consiglio comunale il Sindaco ha affermato che le nostre erano “parole al vento” e “pura polemica”….con l’Assessore Mastrangelo impegnato a difendere l’operato dell’Amministrazione usando, strumentalmente, i drammi delle famiglie coinvolte nei sinistri stradali, piuttosto che a dare risposte concrete, tra l’altro sapendo benissimo che la richiesta era stata fatta solo all’inizio del mese.
Quali sono le parole? Quali i fatti?
Ma, ora, quali le responsabilità per la gestione approssimativa di tutta la vicenda?
A prescindere dalle conseguenze che ci saranno (per i passati mesi) la cosa positiva è che, dal 5 settembre, sarà finalmente tutto regolare…
I controlli sono uno strumento importantissimo per combattere la piaga dei sinistri stradali, è giusto che ci siano e noi non siamo MAI STATI contrari ad essi.
Come chiedevamo sin dall’inizio, e constatato che la scelta del limite dipende come abbiamo visto dal Comune che ne fa richiesta, perchè non valutare di elevare il limite a 60 km/h, così contemperando le esigenze della sicurezza stradale, con il rischio – peraltro concreto – che lo strumento diventi una trappola anche per chi, percorrendo la strada a una velocità comunque adeguata, non crea nessun evidente pericolo?
In ogni caso, tenendo conto del fatto che è intenzione dell’Amministrazione attivare i controlli anche in direzione nord, chiediamo – come sempre fatto – che ogni incasso venga devoluto per migliorare la viabilità, soprattutto aumentando le piste ciclabili e mettendo in sicurezza i pedoni. C’è da completare la pista a sbalzo appena realizzata e collegarla in entrambe le direzioni per esempio… o ancora mettere mano a via Torino e via Piave (magari in occasione del prossimo rifacimento del marciapiede), fare qualcosa in viale Baracca, anche con scelte radicali…
Arona Domani, PD Arona Dormelletto Oleggio Castello, Italia Viva Alto Novarese, Demos.

 

Presepi in mostra