All’Istituto Fermi presentato il progetto “Non uno di meno”

PresentazioneProgetto_NonUnodiMeno_AmicidelFermi_20171103_EGS2017_36167_s

venerdì 3 novembre 2017 – ore 18.00, Istituto Enrico Fermi
Presso l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “Enrico Fermi” di Arona è stato presentato dall’Associazione Amici dell’Istituto Fermi, il proseguimento del progetto “Non uno di meno” che si rivolge agli alunni delle classi prime che nel passaggio dalle scuole medie alle superiori incontrano difficoltà che richiedono un intervento più individualizzato e agli alunni delle classi seconde che, avendo partecipato alle attività del progetto nel precedente anno scolastico, intendono completare il percorso iniziato.
Alla presenza della dirigente prof. Marina Verzoletto, le proff.sse Rosanna Di Federico e Antonella Braga, referenti del progetto, dopo il successo dell’anno scorso hanno illustrato come si svolgerà il progetto durante l’anno scolastico 2017/18. Quest’anno il progetto sarà affiancato anche dalla figura dell’educatore Paolo Granetto. Per accompagnare gli studenti nel trovare il loro metodo di studio e integrarsi nella nuova realtà dell’istituto superiore, saranno attivati tre azioni tra cui un periodo formativo per farli prendere coscienza dei propri bisogni formativi e dei loro punti di forza a cui saranno poi affiancati da un “mentore”, figura di un adulto o studente universitario che lo accompagni durante tutto l’anno scolastico con pomeriggi di studio assistito, al fine di aiutare il ragazzo ad acquisire fiducia in se stesso e superare le difficoltà. Il progetto prevede queste figure con una relazione “uno ad uno” e nella sua fase di avvio accoglierà un massimo di 30 alunni, anche se potrà essere ampliata in base alle necessità dell’Istituto. Il progetto è sostenuto da: Opera Molinari, Lions Club Arona-Stresa, Area Libera, Soroptimist, Comune di Arona, oltre alla Fondazione Comunità del Novarese che l’anno scorso ha dato avvio a questo progetto e per il quale quest’anno l’associazione è in attesa di una conferma.

ascolta l’audio della presentazione