Incontro “Protagonisti i giovani. Quali politiche?”

mercoledì 22 settembre 2021 – ore 20.30, Sala Polivalente San Carlo
Arona Fuori dal Comune, proseguendo nelle iniziative per una cittadinanza attiva, ha organizzato mercoledì 22 settembre alle 20.30 presso la sala polivalente San Carlo di Arona un incontro relativamente alla necessità per le amministrazioni di sviluppare Politiche giovanili in grado di promuovere una partecipazione attiva dei giovani alle decisioni e alle attività a livello locale, favorendo lo sviluppo di una dimensione valoriale responsabile. Fondamentale, per una amministrazione pubblica, è che la dimensione giovanile venga tenuta in considerazione in tutti i campi di intervento politici.
È possibile ipotizzare “politiche giovanili” dove i giovani non siano solo l’oggetto degli interventi, ma i promotori e i responsabili?. Se ne è parlato nell’incontro con l’intervento di professionisti che da tempo lavorano su questi temi e hanno presentato alcune iniziative concrete, conseguenza di politiche “virtuose”.
Sono intervenuti, Mauro Vassura, psicologo e formatore. È stato consulente scolastico nelle scuole del VCO e per molto tempo si è occupato di adolescenti e giovani adulti. La sua esposizione ha avuto come oggetto: “Giovani protagonisti…”: Cosa significa per un giovane essere protagonista? Perché i giovani non solo dovrebbero avere l’esigenza di essere protagonisti ma dovrebbero comunque essere ritenuti tali e qualsiasi progetto politico dovrebbe essere valutato considerando questa necessità.
Giovanni Campagnoli, docente universitario e preside del Liceo Don Bosco di Borgomanero, ha curato moltissime ricerche e pubblicazioni sulle politiche giovanili e si è occupato dell’avvio di progetti ed imprese in ambito culturale e creativo. Il titolo della sua esposizione “…quindi, che fare?” in collegamento alla relazione precedente: se i giovani devono essere protagonisti quali azioni, iniziative, politiche sono necessarie per mettere i giovani al centro?
Passando alle iniziative concrete hanno portato la loro testimonianza i ragazzi della Consulta Giovanile Comunale di Invorio con l’intervento di Elena Gentina presidente e Filippo Manzini vicepresidente raccontando quali iniziative portano avanti, come coinvolgono i loro coetanei e come si misurano con la politica e gli adulti.
Come ultimo relatore Irene Buttà ha presentato il Centro Giovani di Rovereto Smart Lab raccontando cos’è, cosa fa, quali opportunità e risorse utilizza, ma soprattutto come si creano le condizioni (umane e di accoglienza) affinché i giovani che vengono in contatto con loro riescono a proporre attività, progetti e come vengono supportati o facilitati nel realizzarli.
Al termine si è aperto un piccolo dibattito tra i presenti.

ascolta l’audio dell’incontro