Federica Tammarazio e la sua residenza artistica

Evento_BractArona_FedericaTammarazio_20190706_EGS2019_22759_s

sabato 6 luglio 2019 – ore 11.00, Circolo Associanimazione Wood 
Sabato 6 luglio alle ore 11.00 Federica Tammarazio al Circolo Wood durante un Art Brunch, ha raccontato la storia che è nata nella sua settimana di residenza artistica ad Arona. Storie curiose che sono emerse dagli archivi, sconosciute ai più. Un’occasione preziosa per gli aronesi per conoscere i personaggi che prima di loro hanno esplorato e amato Arona.
Federica, una contemporaneista senza rimpianti e collezionista di titoli accademici – come lei stessa si definisce – fa parte dell’associazione culturale Pentesilea che si occupa principalmente della creazione di progetti culturali legati alla divulgazione della storia dell’arte e della cultura a Torino.
Il programma di residenze artistiche B.R.A.C.T. (Brevi Residenze Artistiche di Comunità e Territorio) è stato presentato sabato 15 giugno con le restituzioni di Francesco Bogliani e Francesco Di Giovanni al parco della Rocca Borromeo.
Ogni settimana, a partire dal 10 giugno, un artista o un collettivo di artisti vivrà e lavorerà con il territorio e la comunità di Arona, stimolando reazioni e relazioni; il lavoro svolto verrà condiviso pubblicamente tutti i sabati, coerentemente al linguaggio artistico di ciascuna residenza.
Il bando di selezione, che si è chiuso il 7 maggio scorso, ha richiesto agli artisti di proporre progetti site-specific che declinassero il tema “solidità/fluidità” in relazione al territorio e alla comunità aronese. Su sessantacinque candidature sono stati selezionati diciassette progetti. La fluidità non è stata solamente il tema affidato agli artisti, ma anche il criterio scelto dalla direzione nel momento della selezione; ne risulta una carrellata eterogenea di provenienze, un mischiarsi di pratiche espressive e modalità di intercettazione dei pubblici insolite e innovative.
La seconda edizione aronese delle residenze artistiche B.R.A.C.T. (Brevi Residenze Artistiche di Comunità e Territorio) è organizzata e curata dal gruppo di Performare ad Arte e ospitata al Circolo Wood di Arona. Performare ad Arte è stato un percorso formativo incentrato su strategie dinamiche di allargamento e diversificazione dell’audience, inteso come l’insieme del pubblico presente, potenziale e futuro e del miglioramento delle condizioni di fruizione della cultura e del patrimonio artistico. Il progetto è finanziato da Fondazione Cariplo (Bando Partecipazione Culturale), i cui partner sono Vedogiovane, Municipale Teatro e Associanimazione, con la collaborazione di TipsTheater, Aurive, Compagnia di San Paolo e Piemonte dal Vivo.

Lascia un commento

commenti