Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

GiornataControlaViolenzasulleDonne_ConsultaFemminileArona_20151125_EGS2015_36896_s

mercoledì 25 novembre 2015
Giornata internazionale contro la violenza sulle donne
“L’impegno del territorio” l’Assessorato al Welfare e alle Pari Opportunità con la Consulta Femminile del Comune di Arona hanno promosso nella giornata odierna una serie di iniziative per ricordare che la violenza sulle donne può essere contrastata. I membri della consulta femminile di Arona con alcune classi dell’Enaip Arona e con i ragazzi del Brum, hanno “camminiamo insieme” per le vie della città leggendo brani e poesie sul tema, per sensibilizzare e aumentare la consapevolezza della comunità. Alle 17.15 nell’aula Magna del comune di Arona al quale ci si rammarica per la poca partecipazione della cittadinanza si è tenuta una conferenza stampa sulle attività intraprese sul territorio per contrastare la violenza di genere, che coinvolgono i tre enti gestori dei servizi socio assistenziali: Comune di Arona, C.I.S.AS. di Castelletto Ticini e C.I.S.S. di Borgomanero. È stato presentato l’avvio di un progetto che interesserà le scuole partendo dal corpo docenti, i primi a volte che vengono a contatto con i racconti degli adolescenti che a loro insaputa raccontano le violenze viste o subite in famiglia. Il progetto finanziato dalla Regione Piemonte con il supporto dell’Associazione Cerchio degli Uomini di Torino prevede anche la formazione di operatori per saper al meglio gestire il contatto con i maltrattati, un corso di 5 giorni con anche tirocini mirati che permetterà anche l’attivazione di un servizio telefonico per contatti anonimi e volontari di ascolto e aiuto con un successivo servizio di consulenza diretta. Dopo la conferenza stampa la Dr.ssa Rosa Maria Nicotera del Centro Mediana di Novara ha tenuta una  una riflessione sull’origine della violenza “Il corpo ammirato, il corpo violato” focalizzando il tema del corpo e dell’identità femminile a partire dai miti fino alle forme attuali della sua rappresentazione. Presso la fontana di Corso Repubblica è stata posizionata una sagoma di donna illuminata di colore rosso, e tanti lumini per ricordare tutte le vittime.
Ricorda, se ti serve aiuto non tacere, il numero antiviolenza è 1522.

Lascia un commento

commenti