Anna Vittoria Macchi alla Feltrinelli Point

firmadautore_feltrinellipointarona_AnnaVittoriaMacchi_20170616_EGS2017_18289_s

venerdì 16 giugno 2017 – ore 18.00, Libreria Feltrinelli Point Arona, Corso della Repubblica 106
La psicoterapeuta Anna Vittoria Macchi ha presentato il suo libro “Tra le pieghe del mantello” (Youcanprint) con l’intervento di Roberto Barra. Il libro è allo stesso tempo una raccolta di racconti, un piccolo saggio pedagogico e un diario professionale ed esistenziale attorno alla vita quotidiana di un Hospice a contatto con i malati terminali.
La psicoterapeuta Anna Vittoria Macchi cresciuta nei primi anni di studio ad Arona, dopo una lunga esperienza di studi e di attività in America latina è rientrata in Italia nel 2003 per far parte del Centro di Cure Palliative dell’Ospedale Maggiore della Carità di Novara. È approdata nella nuova struttura dell’’Hospice di Galliate operando come psicologa sino al 2015. Nel libro si narra di queste esperienze e di come il quotidiano rapporto di lavoro in equipe abbia potuto aiutare le vite dei numerosi ospiti insieme ai loro famigliari.
Il dibattito durante la presentazione del libro ha toccato i vari temi presenti nell’opera: Il delicato contatto con la sofferenza, le speranze degli ospiti, le cure per attutire il dolore, i temi della vita e della fine dell’ esistenza, non tralasciando di affrontare anche aspetti etici e sociali.
Si è ricordata la presenza del Centro di Cure Palliative trasferito da Borgomanero ad Arona nel 2011 operante dal lontano 1992, che grazie al meraviglioso e paziente impegno di quattro medici specialisti e di una equipe di circa 10 infermieri specialisti svolge un prezioso compito di assistenza sul territorio seguendo circa trecento utenti annui presso il domicilio delle famiglie. Oltre al sempre attivo Servizio ambulatoriale di cure antalgiche per la terapia del dolore anch’esso presente in città. Come preannunciato in occasione dell’inaugurazione del Nucleo Cure Residenziali Integrate Ospedale-Territorio nel 2017 dovrebbe avvenire anche ad Arona l’apertura dell’Hospice.
Un incontro ricco di spunti e di riflessioni sulla delicatezza del vivere e sull’importanza di non sprecare il tempo spesso fugace che abbiamo a disposizione. Stimolanti gli interventi degli ospiti che hanno voluto partecipare.