Americana – San Rocc riconquista il Palio di Mercurago 2021

sabato 26 e domenica 27 giugno 2021 – Mercurago
Si è svolta sabato 26 e domenica 27 giugno 2021 la ventesima edizione “rinnovata” del Palio dei Rioni di Mercurago, quest’anno nuovamente nel mese di giugno e con una semplice sfilata per le vie di Mercurago, occasione anche per salutare la partenza di don Paolo Bellussi da vent’anni parroco di Mercurago. La manifestazione ha avuto inizio sabato 26 giugno con i primi giochi nel pomeriggio e alle 17.30 la Santa Messa solenne con l’apertura del palio presieduta da don Paolo Bellussi e animata dal “Coro del Palio” è seguito il canto dell’Inno, la riconsegna del Palio da parte del rione “Americana – San Rocc” vincitore della passata edizione, la preghiera a San Giorgio, l’investitura dei capitani, la lettura della “Promessa di Lealtà” a nome di tutti i partecipanti, la benedizione del nuovo pregevole stendardo opera di Sergio Ranzani e l’accensione del tripode con la fiaccola accesa dal cero eucaristico. Alle 20.30 con partenza dal maglificio San Carlo si è svolta la sfilata dei rioni accompagnata dalla “Otto street band” con l’arrivo in oratorio, i saluti del sindaco di Arona Federico Monti e il proseguimento dei giochi.
Domenica pomeriggio alle 14.30 le squadre dei cinque rioni hanno proseguito i giochi per aggiudicarsi il Palio. Il Palio 2021 è stato riconquistato dal rione Americana – San Rocc con 30 punti premiati dall’assessore Chiara Autunno seguito da Culumbera 27 punti, Tri Punt 23 punti, Campagna 21 punti e Piaza Riaa 20 punti. La coppa “Fair-play” offerta dalla sezione Avis di Arona è stata consegnata al rione Piaza Riaa. Quest’anno è stato assegnato anche il premio “Miglior arbitro” a Franco Paracchini. A tutti i partecipanti in ricordo del Palio, una “calamita” con il logo della manifestazione.

Don Paolo Bellussi ricorda così la XX edizione: “Nell’ottica di Fede Cattolica che ha sempre sostanziato la proposta del Palio, non si può sottolineare che tale prezioso strumento è nato, cresciuto e maturato solidamente grazie all’aiuto della Beata Vergine Maria, del Patrono Giorgio e di tutti i Santi che, di anno in anno, hanno arricchito la proposta della manifestazione. Ecco perché in questa edizione, nel bellissimo stendardo opera di Sergio Ranzani, è raffigurato anche San Giuseppe, per ricordarci quanto egli risulti importante nella storia della salvezza, al fianco della sua sposa Maria”.

ascolta l’audio della cerimonia di apertura