La biblioteca di Arona premia i lettori più assidui

venerdì 5 febbraio 2021 – Comunicato stampa Biblioteca di Arona
Il 2020, con tutte le sue difficoltà, non ha fermato i lettori iscritti alla biblioteca di Arona che, statistiche alla mano, hanno ampiamente usufruito del prestito librario, sia cartaceo sia digitale.
In merito al prestito cartaceo, la Biblioteca civica di Arona ha deciso di premiare i lettori più assidui del 2020 conferendo loro un attestato e un libro.
Si è pensato di suddividere i lettori in quattro gruppi:
Adulti, giovani adulti (11-16 anni), Junior (7-10 anni) e baby (0-6 anni).
Per gli adulti la lettrice più assidua nel 2020 è stata la signora Cutugno Letteria con 107 titoli letti, per il gruppo giovani adulti il primato va a Bychkov Ivan con 13 libri, mentre Chisanga Lorenzo Chitalu con 24 libri è il primo per la fascia 7-10 anni. Tra i baby Donati Federico, con 20 libri, si aggiudica il podio.
Ritornando alle statistiche, nel 2020, Il libro più letto è stato: Segreti e ipocrisie di Sveva Casati Modignani seguito da Di punto in bianco di Cristina Rava e da La casa delle voci di Donato Carrisi.
Il mese con più prestiti è stato gennaio con 1205 volumi prestati.
Nel corso del 2020 l’incremento librario è stato di 1.316 nuovi titoli che sono andati ad arricchire il catalogo, consultabile on-line all’indirizzo www.bant.erasmo.it, dal quale si può attingere anche ad un repertorio di e-book che, a partire da giugno 2020, ha visto 521 prestiti digitali e 3992 visualizzazioni dell’edicola digitale.
La premiazione si è svolta nella mattinata di sabato 12 febbraio, presso il “cantinone” della biblioteca in assenza di pubblico.

Chiara Autunno, Assessore alla Cultura e Istruzione, spiega: “Stiamo attraversando un periodo difficile in cui un buon libro può diventare uno straordinario compagno e la nostra biblioteca è il luogo ideale in cui trovare il compagno ideale. Premiare chi ha letto il maggior numero di libri è un simpatico modo per stimolare alla lettura magari generando un po’ di sana competizione sentendoci più vicini nel condividere un momento di gioia: stiamo a tutti gli effetti lanciando una nuova sfida ai nostri utenti, chi sarà il prossimo “lettore dell’anno?”.

Si ricorda che, attualmente, la biblioteca è aperta con il prestito su prenotazione e la possibilità di studiare e consultare i volumi in sede previa prenotazione del posto e rispettando le normative in atto.
Le prenotazioni possono avvenire tramite mail a , tramite telefono: 0322/ 44625 e per i libri anche direttamente dal catalogo online, consultabile su www.bant.erasmo.it.
Sempre attivo 24 ore su 24 il prestito digitale di ebook e l’accesso all’edicola digitale sia dal catalogo sopracitato sia direttamente da https://bibliotechebant.medialibrary.it/. Il servizio è gratuito e si accede con le credenziali comunicate al momento dell’iscrizione, per eventuale assistenza o ripristino delle credenziali contattare la biblioteca.

Ritornano gli eventi online in biblioteca
La biblioteca civica di Arona inizia la programmazione degli eventi 2021, per ora ancora a distanza, con tre proposte per il mese di febbraio.
Si parte giovedì 11 febbraio, alle ore 17.15 con una lettura e un’attività per i bambini più piccoli (4-5 anni) proposta direttamente dalla biblioteca: alterneremo una lettura alla creazione di semplici, ma divertenti e colorati segnalibri mostruosi.
Si continua sabato 13 febbraio, alle ore 10.30 con un laboratorio a tema carnevalesco rivolto ai bambini da 5 a 7 anni; una lettura precederà la realizzazione di maschere spaventose a cura di Gloria Carraro, scrittrice ed esperta in attività didattiche e culturali, che  sottolinea come a volte le apparenze ingannano e bisogna andare oltre l’apparenza. Nell’antichità si ritrovano maschere con un volto “da far paura”, che invece hanno un valore apotropaico, cioè augurale.
Venerdì 26 febbraio alle 18.00 parleremo di fanciulle e draghi con Francesca D’Amato (scrittrice) e Chiara Crosignani (storica). Il rapporto tra donne e animali leggendari è cambiato più volte nel corso dei secoli e diversi capitoli del libro “Le Migrazioni dei Draghi” affrontano questo tema. Partiremo dalle vecchie leggende in cui le donne attendevano l’arrivo di un cavaliere per essere salvate dal drago cattivo e arriveremo alle storie più moderne di regine al comando di stormi di draghi. L’incontro è pensato per un pubblico adulto.

L’Assessore alla Cultura, Chiara Autunno, racconta: “La nostra biblioteca ha iniziato l’anno proponendo diverse attività che coinvolgono le scuole, ma anche iniziative per adulti e per gli utenti più piccoli perché mai come ora è indispensabile che si rafforzi il legame con i nostri lettori. Abbiamo scelto di trasmettere una delle letture animate dalla sala bimbi e a cura della direttrice Alessandra per dare la possibilità ai bimbi di conoscere e di affezionarsi agli spazi dedicati a loro così che potranno sentirsi a casa, non appena avranno la possibilità di visitare la biblioteca di persona”.

Tutti gli eventi sono fruibili online, previa prenotazione tramite mail o telefonicamente al 0322/44625.