“Si parla, si canta” – Master Class con Jennifer Johnson Cano

SiParlaSiCanta_JenniferJohnsonCano_20190709_EGS2019_24965_s

martedì 9 Luglio 2019 – ore 21.00, Aula Magna “Paolo Perucchetti” 
Il mezzo soprano Jennifer Johnson Cano ha concluso martedì 9 luglio ad Arona le masterclass aperte al pubblico di “Si parla, si canta” con gli studenti Suzannah Waddington – soprano, Kevin Jasaitis – baritono, Ruijing Guo – soprano e Migle Zaliukaite – mezzo soprano accompagnati al pianoforte da Brett Hodgdon. Il programma eccezionale sotto la direzione artistica del fondatore, il M° Benton Hess, si propone di incoraggiare giovani talenti della lirica all’approfondimento della lingua e della cultura italiana e ha coinvolto la città di Arona in sei masterclass pubbliche e in una serie di concerti tra cui Suor Angelica di Puccini nella Chiesa di San Graziano. 
Prima di congedarsi i giovani talenti si esibiranno alla terza edizione di “Villa Nigra Opera Festival” a Miasino venerdì 26 luglio alle ore 21.00.

Dopo il successo della prima edizione, svoltasi nel 2017, e il sorprendente sold-out dell’edizione 2018, anche quest’anno il cortile di Villa Nigra a Miasino sarà animato da un evento prestigioso.
L’edizione 2019 di Villa Nigra Opera Festival, seguendo le richieste del pubblico, si avvicina a quella che è la sua vocazione naturale: allestire l’Opera Lirica nell’affascinante palco a cielo aperto nella corte di Villa Nigra, con il cielo stellato estivo come soffitto.
Il Comune di Miasino, in collaborazione con l’Associazione “Il Circolo delle Quinte” e l’Orchestra Sinfonica “Carlo Coccia” di Novara, allestiranno uno spettacolo articolato in due parti, una più entusiasmante dell’altra:
-nella prima parte Linda Campanella e Matteo Peirone, coppia sul palco e nella vita, saranno protagonisti di un programma alquanto particolare e inusuale: un Galà a sorpresa durante il quale si riderà, ci si commuoverà, con Rossini e Mozart, ma… non possiamo svelare tutto, altrimenti che sorpresa è?!
I due mattatori del palcoscenico sicuramente troveranno il modo di sorprenderci e la loro carica comica di istrioni porterà il pubblico a ridere della vita e di sé stesso;
-nella seconda parte siamo orgogliosi di ospitare i bravissimi giovani talenti del Programma Internazionale “Si parla, si canta”, venuti da tutto il mondo per affinare la tecnica vocale e la loro conoscenza dell’opera lirica che è, e rimane sempre, un marchio italiano. Il pubblico assisterà alla rappresentazione, in forma semiscenica, di Gianni Schicchi, unica opera buffa di G. Puccini, capolavoro di ironia che dà il La sia alla successiva commedia all’italiana, sia al musical, per il suo vibrante ritmo corale. Faremo la conoscenza della famiglia Donati alle prese con un problema di eredità e di “parenti serpenti”, si riderà tanto e in quelle risate troveremo tutti i vizi e le ipocrisie della nostra società odierna, anche se in realtà la storia sarebbe ambientata nel 1299 («quasi mille e tre» avrebbero detto Troisi e Benigni).
Sul podio il direttore d’orchestra Andrea Cappelleri, direttore artistico dell’evento. Il Maestro Cappelleri spesso invitato dai teatri di tutto il mondo in qualità di Direttore ospite, come ambasciatore dell’Opera italiana, dirige un ampio repertorio che spazia dal Barocco al Sinfonismo Romantico, dall’Opera lirica alla musica contemporanea.
Al termine sarà offerta una degustazione con prodotti del territorio a cura di Audere, La Cioccolata, Glep Beverages, Azienda Vitivinicola Barbaglia e Camporelli.
In caso di maltempo l’evento si svolgerà nella preziosa Chiesa di San Rocco, una tra le più grandi chiese del Novarese, dichiarata monumento nazionale.
Biglietto: Euro 20,00 – comprensivi di degustazione. Fino a 12 anni gratuito.
Informazioni e prenotazioni/prevendita: e-mail moc.l1568715972iamg@1568715972lavit1568715972sefar1568715972epoar1568715972ginal1568715972liv1568715972, telefono 334 2032773 Giulio Ragnoli – 333 6689301 Corrado Morelli.
L’evento è patrocinato dal Consiglio Regionale del Piemonte ed è stato realizzato con il sostegno di Provincia di Novara, Comune di Miasino, Fondazione di Intra onlus e fondazioni/sponsor privati operanti sul territorio.

Lascia un commento

commenti