Legambiente presenta i risultati dei rifiuti raccolti sulle spiagge di Arona

sabato 9 giugno 2018 – ore 10.30, Aula Magna “Paolo Perucchetti”
Sabato 9 giugno presso l’Aula Magna del Comune di Arona, il Circolo di Legambiente “Gli Amici del Lago – onlus” hanno presentato i risultati della prima indagine sui rifiuti raccolti sulle spiagge di Arona, dai volontari del circolo locale di Legambiente alla spiaggia libera delle Rocchette il 7 maggio 2018 e sulle rive di punta Vevera in occasione della Giornata Ecologica organizzata dall’amministrazione comunale il 12 maggio 2018 e poi selezionali e catalogati in base al protocollo internazionale sviluppato nell’ambito dell’iniziativa MarineLitter Watch dell’Agenzia Europea dell’Ambiente.
Nella conferenza stampa a cui a preso parte anche il sindaco di Arona è stata fatta una comparazione con i dati nazionali e una serie di riflessioni e proposte per cercare di mitigare – almeno in parte – la diffusione delle plastiche (macro e micro) nell’ambiente e nelle acque di oceani, mari, laghi e fiumi. Una grave criticità ambientale a livello globale colpisce anche il Verbano, i suoi affluenti e tutto il bacino idrografico del Po.
Dall’indagine è emerso che nella spiaggia delle Rocchette la plastica è il materiale più trovato (61,61% degli oggetti) seguita da metallo (13,93%), vetro/ceramica (13,00%) e carta/cartone (5,26%) e il problema più grande è che i rifiuti non scompaiono, ma degradandosi nell’ambiente le plastiche si trasformano in microplastiche e hanno una via facilitata per entrare nella catena alimentare e contaminarla. Le microplastiche con la campagna “Goletta dei Laghi” da alcuni anni sono monitorate con Enea anche sul Lago Maggiore.

Scarica le slide di presentazione»

ascolta l’audio della conferenza stampa