Barriere architettoniche, “Amico Disabile” segnala altre criticità

TreninoArona2017_EGS2017_20382_s

martedì 18 luglio 2017
Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Amico Disabile Onlus

Gentile Sig. Sindaco Dr. Gusmeroli,
come Associazione “Amico Disabile” abbiamo con gioia notato il ritorno del trenino turistico ad Arona. Per curiosità siamo andati a leggere il bando dell’attività e, con soddisfazione, abbiamo notato che nei principi fondamentali dell’erogazione del servizio, accanto a UGUAGLIANZA, IMPARZIALITÀ etc. c’era un bellissimo: I mezzi devono consentire la salita e il trasporto dei mezzi di persone diversamente abili”. Finalmente un esplicito riferimento al diritto dei disabili di godere come gli altri era preso in seria considerazione. Quando, però, abbiamo notato che il trenino non aveva nessun accorgimento per quel consenso, ci siamo rimasti male: “Ma allora i PRINCIPI FONDAMENTALI DELL’EROGAZIONE DEL SERVIZIO non sono criteri discriminanti… è come se non fosse stata rispettata la UGUAGLIANZA o l’IMPARZIALITA’!!! …”. A dire il vero ci è stato detto che si trattava di un’assegnazione provvisoria di qualche mese e che a fine Luglio sarebbe stato assegnato il servizio in via definitiva per tre anni secondo quanto richiesto dal bando. Ci auguriamo che ciò avvenga… e che possiamo vedere il trenino attrezzato anche per il trasporto dei mezzi dei disabili fisici… senza però altri espedienti furbetti del tipo usato per giustificare la mancanza di rampe ai “dehors” in Corso Repubblica, posizionando cartelli, discriminatori, di consiglio a passare da altra parte per carrozzine di bambini e carrozzelle di non deambulanti …Non vorremmo vedere cartelli sul trenino del tipo “Per carrozzine e carrozzelle… attaccarsi!”. A proposito: quante altre lettere dobbiamo inviare ancora per vedere risolto, in modo degno, il problema delle rampe mancanti ai “dehors” e riguardo all’accesso per i disabili ai locali della delegata per la riscossione tributi in via Milano,.. quando il Comune pretenderà la messa a norma e finalmente la sua fruibilità? Il Comune ha il dovere di effettuare controlli dedicati e di invitare a porre rimedio con sollecitudine (altro che incentivi!). Non è ormai più tollerabile che vi siano situazioni di questo tipo, fra l’altro si potrebbe regolarizzare il tutto a costo pressoché nullo per il Comune.
Ringraziandola se vorrà far rispettare i principi di gara nell’assegnazione del servizio di trenino turistico e se vorrà, finalmente, intervenire per far rispettare l’obbligo di eliminazione delle barriere architettoniche da noi segnalate, voglia gradire i nostri più sinceri auspici di buon lavoro.
Cordialmente,
Arona, 17 Luglio 2017
Il Presidente di Amico Disabile
Ing. Pellegrino CAMERINO

Lascia un commento

commenti