Marcello Fois a il Teatro sull’Acqua

festivaldelleduerocche2016_marcellofois_20160907_egs2016_27231_s

mercoledì 7 settembre 2016 – ore 17.30, Piazza San Graziano
Marcello Fois ha aperto il ciclo di incontri con gli autori e ha dialogato con Dacia Marainie ha presentato il suo ultimo romanzo “Luce perfetta” – Einaudi 2016

Cronaca dell’incontro dal profilo twitter di Teatro sull’Acqua twitter.com/teatrosullacqua
@teatrosullacqua: Sta iniziando in Piazza San Graziano il dialogo tra Dacia Maraini e Marcello Fois, sul suo ultimo libro Luce Perfetta edito @Einaudieditore
@teatrosullacqua: Parla Luca Petruzzelli Presidente dell’Associazione #Teatrosullacqua ringrazia Dacia Maraini, gli sponsor e la giunta di Arona
@teatrosullacqua: “Cultura non sta in chi ha ragione o torto, sta nel dialogo tra idee” Dacia Maraini
@teatrosullacqua: “Questo libro mi ha ricordato le Affinità Elettive di Goethe” Dacia Maraini
@teatrosullacqua: “Questo libro dimostra che cambiano i modi di vivere, ma i sentimenti non cambiano” Dacia Maraini
@teatrosullacqua: “Nessuno che scrive ha l’illusione di scrivere qualcosa di nuovo, ma sa di doverlo scrivere in un modo nuovo” Marcello Fois
@teatrosullacqua: “Scrittori e narratori, i primi curano la scrittura, i secondi la trama, Fois è un narratore con una grande attenzione alle parole” Maraini
@teatrosullacqua: “Prima di conoscere la trama, un autore lo si riconosce dallo stile, dal come usa le parole” Dacia Maraini
@teatrosullacqua: “L’autore deve aver letto più libri di quelli che ha scritto, la gara non sta nella trama, ma nel conquistarsi un proprio stile” Fois
@teatrosullacqua: “I lettori si sono abituati a essere solo lettori passivi, senza chiedere il loro intervento. Il romanzo deve insistere a fare domande” Fois
@teatrosullacqua: “Una migliore qualità di scrittura dipende da un maggiore grado di lettori” Marcello Fois
@teatrosullacqua: “Immaginazione permette a partecipare al dolore altrui, di intendere gli altri e capirli, per questo è importante leggere” Dacia Maraini
@teatrosullacqua: “Dobbiamo chiederci come siamo giunti a questo punto, da popolo con la maggioranza dei beni culturali” Marcello Fois
@teatrosullacqua: “Vorrei che si leggesse questo libro come un libro ottocentesco” Fois