Claudio Caligari candidato al David di Donatello 2016

PremioAronesedellAnno2016_ClaudioCaligari_20160312_EGS2016_05449_s

mercoledì 23 marzo 2016
Claudio Caligari candidato al David di Donatello il più importante riconoscimento nazionale per la regia cinematografica
Ancora un grande riconoscimento in vista per il compianto regista aronese Claudio Caligari. Questa volta la nomination è arrivata per il David di Donatello 2016. Lo hanno annunciato ieri sera Francesco Castelnuovo e Gianni Canova, promotori del Premio, dopo una premessa di solidarietà per le vittime e i feriti degli attentati di Bruxelles. “Non essere cattivo”, già fuori concorso al Festival del Cinema di Venezia lo scorso settembre e tre settimane fa semifinalista per l’Oscar per il miglior film straniero a Los Angeles, si appresta a raccogliere un altro alloro. Sono sedici le nomination raccolte da Caligari, alla pari dell’esordiente Gabriele Mainetti che ha presentato “Lo chiamavano Jeeg Robot”. Valerio Mastandrea, appresa la notizia di questa 60° edizione del premio nazionale, ha subito telefonato alla madre del regista aronese, Adelina Ponti: Mi ha dato lui la notizia, si capiva al telefono che era colmo di gioia. Il premio infatti non va solo alla memoria del mio Claudio – dice la madre novantaquattrenne -, ma a tutto il cast, gran parte del quale era presente il 12 marzo qui ad Arona per la premiazione dell’Aronese dell’anno. La consegna del David di Donatello è prevista per il 18 aprile a Roma. Sicuramente in quell’occasione sarò sul palco come ho fatto a Venezia e ad Arona. I candidati al Premio sono due titoli di alto valore simbolico, laddove tendono un filo diretto tra il passato e il futuro: la celebrazione della memoria di un cineasta che non c’è più attraverso il suo ultimo film e la scommessa su un nuovo talento capace di mescolare linguaggi diversamente pop. La sfida finale si concretizza anche nel giovane volto di un attore ormai confermatosi tra i migliori della sua generazione, Luca Marinelli, pure lui presente ad Arona, che si pregia doppiamente candidato da protagonista nel film di Caligari e da non protagonista in quello di Mainetti. Con un numero minore di nomination seguono nomi di registi come Paolo Sorrentino, Matteo Garrone, Paolo Genovese, Giuseppe Tornatore e Gianfranco Rosi. Miglior attore maschile sfida tra Valerio Mastandrea, amico di Caligari, per “Perfetti sconosciuti, e Luca Marinelli e Alessandro Borghi, sempre per il film “Non essere cattivo” che si appresta a mietere meritati successi. Per le musiche si profila un nuovo alloro per Ennio Morricone; mentre per le attrici un quintetto in lizza, tra queste Paola Cortellesi, Sabrina Ferilli e Valeria Golino. Scontata soddisfazione è stata espressa ad Arona dal Consiglio direttivo dell’Università delle Tre Età per queste importanti nomination al regista aronese, che proprio l’associazione culturale ha celebrato con l’anteprima del film il 12 marzo scorso.