PD Arona, DDL Zan

giovedì 28 ottobre 2021 – Comunicato stampa 
Con l’affossamento del DDL Zan sì è persa, da parte del Parlamento, un’importante opportunità di ascolto del Paese, della società e soprattutto delle sue categorie più giovani che, a gran voce, hanno supportato e richiesto questo disegno di legge. Sui temi della lotta alla discriminazione ci preme far notare che si combatte sì con l’educazione, la persuasione, ma anche con le leggi, fondamentali perché rinforzano la sanzione sociale nei confronti dei comportamenti di odio, purtroppo molto presenti nella nostra società ed anche vicino a noi, come testimoniano le tristi pagine di cronaca locale degli ultimi mesi sulla coppia delle due ragazze fidanzate insultate, e non solo.
Per fortuna la società è già più avanti su questi temi e noi come Circolo, nel nostro piccolo, non intendiamo smettere di rappresentare le istanze di chi vuol far sentire la propria voce contro le discriminazioni e l’odio omotrasfobo e le persone diversamente abili. Come dice il presidente Bonaccini, che sia un monito alla politica questa vicenda, “Se si vuole migliorare la società, allora è essenziale che la politica cominci a migliorare se stessa, e ad ascoltare di più” e vogliamo concludere facendo riflettere sulla frase pronunciata dal nostro Segretario Nazionale, Enrico Letta: “Hanno voluto fermare il futuro, ma il futuro è già qui, non si ferma”.
Il Circolo PD di Arona-Dormelletto-Oleggio Castello