28° Traversata Angera-Arona 2021

domenica 29 settembre 2021 – ore 10.30 Piazza del Popolo 
Domenica 29 agosto si è svolta la 28° edizione della traversata Angera-Arona, 475 i nuotatori tra agonisti e amatori che si sono ritrovati alla tradizionale “nuotata di fine estate” organizzata da Pro Loco Arona.
La 28a edizione, sempre a numero chiuso per garantire il corretto svolgimento per il rispetto delle normative anticovid, ha riconfermato quest’anno i due percorsi, 1,2 Km per gli appassionati con partenza da Angera e arrivo ad Arona e la 2,4 Km, Arona – Angera – Arona riservato agli agonisti.
Alle 10.30 ha preso avvio la gara agonistica da 2,4 Km, il primo ad arrivare è stato Stefano Ghisolfo in 0:30:04 seguito da Thomas Signini e Marco Leone. Per la sezione femminile Camilla Montalbetti in 0:32:52 seguita da Jodie Mistri e Svetlana Bonanomi. La classifica è disponibile sul sito di cronometraggio MySdam. La gara non agonistica da 1.2 Km è partita alle 11.30 da Angera e dopo circa 18 minuti Il primo ad arrivare è stato il quindicenne Marco Negri di Oleggio seguito da Edoardo Tavanelli di Legnano 18 anni e Gilberto Manfredi, 17 anni da Somma Lombardo. Per le donne la prima ad arrivare è stata Alessia Silva, 17 anni da Carate Brianza seguita da Laura Deponti di Varedo, 51 anni e Valeria Pozzi, 19 anni da Cabiate. Ad assistere i bagnanti le numerose associazioni di volontariato del territorio, Gli Amici del Lago Circolo di Lega Ambiente, Guardia Costiera, AIB Montrigiasco, CRI Sezione Arona, Vigili del Fuoco, Sogit Arona e Gruppo Scout di Arona.
La manifestazione quest’anno ha ottenuto – tra le prime in Italia – l’attestazione EcoActions di evento a basso impatto ambientale, rilasciata da Legambiente. Il fiore all’occhiello delle buone pratiche di sostenibilità dell’iniziativa, per il trasbordo dei nuotatori da Arona ad Angera con l’utilizzo della nuova motonave ibrida Topazio di Navigazione Laghi che nelle tratte tra le due sponde ha viaggiato in modalità “full electric” quindi a zero emissioni di CO2. A mitigazione dell’impatto ambientale causato dell’evento, saranno piantumati 2 alberi di Baobab in Kenya, i quali assorbiranno 6 tonnellate di CO2.

“Ci auguriamo per l’anno prossimo di poter riproporre una Traversata aperta, magari superando il record dei 1.026 nuotatori del 2019” dice il presidente della Pro Loco Arona Alberto Tampieri, che ha partecipato a tutte le edizioni “Siamo orgogliosi che la nostra Traversata stia riscuotendo un grande interesse extra-locale: solo il 50% dei partecipanti è residente nelle province di Novara e Verbano Cusio Ossola”.