Io leggo perchè: gli studenti del Curioni di Romagnano alla Feltrinelli point di Arona

Evento_IoLeggoPerche_ComprensivoRomagnanoSesia_FeltrinelliPointArona_20191026_EGS2019_38506_s

sabato 26 Ottobre 2019 – dalle ore 15.30, Libreria Feltrinelli Point Arona, Corso della Repubblica 106
Nell’ambito della manifestazione “Io leggo perchè” sabato 26 ottobre presso la libreria La Feltrinelli point di Arona, i docenti e gli allievi dell’Istituto Comprensivo “Curioni” di Romagano Sesia hanno coinvolto il pubblico con due momenti di intrattenimento.
Alcuni allievi della scuola secondaria di 1° grado “Giuseppe Curioni”  accompagnati dalla chitarra del Prof. Giuseppe Mazzei, con il supporto della prof.ssa Elisabetta Loaldi hanno proposto una lettura interpretata di alcuni passi del libro “Per questo mi chiamo Giovanni” (sulla vita di Giovanni Falcone) di Luigi Garlando. Il titolo è: “Parole e Musica contro la mafia” per educare alla culture della legalità, far conoscere agli alunni e commemorare le figure di Falcone e Borsellino attraverso la lettura espressiva di alcuni passi del libro. Questa proposta è l’estratto di un progetto che ogni anno viene svolto all’interno dell’Istituto.
Gli alunni della Scuola Secondaria “M. Crespi” di Ghemme (Istituto Comprensivo “Curioni” di Romagnano Sesia) con le prof.sse Silvia Trani e Martina Volpato hanno proposto uno spettacolo teatrale basato su Romeo e Giulietta di William Shakespeare con accompagnamento musicale.
All’ingresso le prof.sse Francesca Renaudo, Genny De Paoli, Vittorio Sicbaldi, Fatima Arienta, Alessandro Faccin e Valeria Vanetti hanno consigliato ai genitori i libri da donare all’Istituto. Sono intervenute per le scuole primarie le maestre Cristina Baraggioni, Elisa Papa, Monica Agosti, Barbara Vandone, Lara Manuelli. Era presente la dirigente Antonella Lora e la vicepreside Chiara Valsesia della scuola di Romagnano.
La scuola ha aderito a questa iniziativa perchè la biblioteca comunale di Romagnano è chiusa da due anni, e la biblioteca scolastica rimane il solo riferimento culturale per i ragazzi, ma il suo patrimonio è scarno. La generosità di quanti intervenuti ha permesso di ricevere in donazione un centinaio di libri, che saranno poi raddoppiati dagli editori.
EGS – CC By Nc Nd.

Lascia un commento

commenti