Premiazione concorso “Schegge di Utopie”

Premiazione_Concorso_ScheggediUtopie_AssociazioneLicenzaPoetica_20190518_EGS2019_15568_s

sabato 18 maggio 2019 – ore 21.00, Spazio Moderno, Via Martiri della Libertà 38
Si è svolta sabato 18 maggio alle 21.00 presso lo Spazio Moderno di Arona la premiazione della quinta edizione del Concorso LetterALPoetico Fotografico, intitolato “Schegge di Utopie” organizzato dall’Associazione Licenza Poetica di Solcio di Lesa.
La serata è stata aperta con la proiezione di 6 audiovisivi realizzati dai membri del Fotoclub “L’immagine” di Borgomanero con le voci di Bruna Vero e Giovanni Siniscalco attraverso il quale sono state svelate le opere vincitrici della V edizione del concorso.
Sono state premiati per la sezione A – Poesia e Fotografia al primo posto “Io sono autunno” di Belsagrio Diana di Genova, seconda classificata “Forse” di Baldassare Diego di Pistoia e al terzo posto “Schegge di utopie” di Ziglia Camilla e Pellegrino Rossana di Brescia. Finalisti: “Il guardiano” di Giuni Marinella e Baraldi Giancarlo di Voghera, “Haiku” di Griffo Eufemia e Claudia Roffeni di Settimo Milanese, “Simbiosi” di Daneluzzi Franco di Gruaro (VE), “Una finestra sulle ciglia chiare del buio” di Biondi Ilaria di Cozzano (PR), “Cipresso solitario” di Bassignani Dusca e Cogliati Caterina di La Valletta Brianza, “Il paesaggio dei ricordi” di Rampulla Rosa e Canals Baeva Alejandro di Cologno Monzese e “Pianto” di Genna Vincenza e Corleo Samuele di Partanna (TP).
Per la sezione B – Racconto e Fotografia al primo posto “Grigio” di Rossi Aurelia di Cremona, al secondo posto “Utopie d’amore” di Tripodi Franco di Torino e al terzo posto “Doppelganger” di Belsagrio Diana di Genova. Finalisti “Il giardino di bambù” di Miglio Leandro di Torino e “Sogno o utopia?” di Brusò Francesco di Mestre (VE).
A Giuni Marinella è stato inoltre consegnato come premio un contratto di pubblicazione per una propria opera da parte di “Le Mezzelane Casa Editrice” che ha curato anche l’antologia “Schegge di Utopie” che raccoglie le 15 opere finaliste del concorso incorniciate da alcune opere dei soci dell’associazione e della giuria.
Monica Zanon presidente dell’Associazione Licenza Poetica commenta “abbiamo deciso di festeggiare questo traguardo creando un evento collaterale di due giorni che raccolga tutta la nostra passione per la poesia e l’arte e permetta di condividere con noi sogni e utopie, poesia e scrittura, pittura, fotografia e musica, sperando che le nostre schegge di utopie aprano un varco nelle coscienze e nei cuori di chi, come noi, vive di questi momenti”.

Lascia un commento

commenti