Prosegue il progetto educativo contro lo spreco di cibo

GoodFoodBag_Arona_20170216_EGS2017_02986_s

martedì 4 aprile 2017 – Comunicato stampa Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII”
Prosegue il progetto educativo contro lo spreco di cibo nelle scuole dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Arona. Completata la distribuzione delle 1.200 “Good food bag”, le borse di Legambiente per trasportare i cibi non consumati alla mensa scolastica. Grande interesse per le lezioni sui temi ambientali e sulla gestione delle risorse del pianeta.
A meno di due mesi dall’annuncio ufficiale di questo progetto educativo, sono in pieno svolgimento le attività didattiche che coinvolgono gli alunni della scuola primaria e secondaria dell’aronese sul tema degli sprechi alimentari e sulla gestione attenta delle risorse del pianeta. La distribuzione delle “Good Food Bag”, i contenitori ideati e realizzati da Legambiente, è stata completata e in questi giorni, i ragazzi hanno iniziato a portare a casa alcuni cibi non consumati alla mensa scolastica: frutta, pane, prodotti confezionati e non deperibili.
La prof. Gabriella Rech Dirigente Scolastico ha dichiarato: “Questo progetto educativo ha riscontrato un notevole interesse da parte degli alunni. Ringrazio tutti i docenti che con molta professionalità hanno trasferito informazioni e conoscenze su temi importanti come la sostenibilità ambientale e il corretto uso delle risorse del pianeta.
I programmi Ministeriali scolastici delle specifiche materie quali Scienze, Geografia, Tecnologia sono già molto ben strutturati sulle tematiche ambientali. Ritengo tuttavia che la scuola debba cercare di sensibilizzare ulteriormente i ragazzi sulle importanti sfide che la loro generazione si troverà ad affrontare. Questo per poter continuare ad assicurare uno sviluppo e una crescita dell’umanità, compatibili con l’ambiente e la natura.
Massimiliano Caligara di Legambiente ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi di aver contribuito a questo progetto educativo e siamo convinti che queste iniziative di buone pratiche, con stili di vita corretti e sostenibili, aiutano a far capire concretamente come piccoli gesti quotidiani possono evitare sprechi di risorse e di energie.”

Lascia un commento

commenti