Aronairshow 2016 – Spettacolo Acrobatico con le “Frecce Tricolori”

FrecceTricolori_AronairShow_20160702_EGS2016_18413_s

sabato 2 luglio 2016 – dalle ore 14.00, Lungolago Marconi
La città di Arona si è risvegliata con il temporale e con improvvisi scrosci di pioggia, poi in mattinata è uscito un timido sole alternato a nuvole e la città ha cominciato a popolarsi. L’Aronairshow ha attirato numerosi spettatori che sono arrivati in treno, battello e con i propri mezzi, tutti pronti per ammirare l’esibizione aerea della Pattuglia Acrobatica Nazionale nota in tutto il mondo come Frecce Tricolori. L’Aronairshow ha avuto inizio alle 14.00 e ad aprire l’air show il EAM P3 FLYERS con 5 aerei P3 della pattuglia civile svizzera, 4 aerei anfibi dell’Aeroclub di Como che hanno ammarato davanti ad Arona dopo aver effettuato degli ammaraggi in sequenza, è seguita la dimostrazione di elisoccorso con l’Elicottero AM, poi è stato il momento del TEAM BLUE VOLTIGE 2 con motoalianti Fournier guidati dai piloti veneti da molti anni sulle scene ed infine l’aereo acrobatico ZLIN 50 con il pilota Guido Racioppoli. Nonostante il cielo grigio in perfetto orario alle 15.30 sono entrati in scena le Frecce Tricolori, che ha costretto i piloti ad eseguire uno spettacolo basso differente da quello delle prove. Sul lungolago caduti di Nassirya erano presenti gli stand dell’Aeronautica Militare, Associazione Arma Aeronautica sez. Verbania, Club Novarese Frecce Tricolori di Ghemme, Fastweb, Piazzai Models, Turismo Friuli Venezia Giulia, Volandia e Poste Italiane che per gli appassionati di filatelia e per un ricordo della manifestazione dalle 10.00 alle 16.00 ha attivato il servizio di annullo filatelico con la cartolina dell’evento. Davanti alla torre Littoria era presente un info point turistico dove i volontari distribuivano materiale informativo della città tra cui la mappa turistica realizzata da ARONAnelWEB.it e stampata grazie allo sponsor No Work Team. La manifestazione è stata trasmessa in diretta su VCO Azzurra TV, mentre in città era attiva la filodiffusione che però è risultata poco performante e con malfunzionamenti. Alle 18.00 in largo Alpini d’Italia, la fanfara dell’Aeronautica militare proveniente da Milano con 30 elementi ha intrattenuto i presenti con un concerto. Alle 19.00 la città era già ritornata alla normalità di tutti i giorni e alle 21.00 gli appassionati di calcio hanno potuto vedere la partita degli europei Italia-Germania su un maxischermo posizionato in largo Alpini. Per concludere la giornata alle 22.00 è avvenuta l’accensione del nuovo impianto di illuminazione delle Rocca Borromea.