Via San Luigi, pericolo e degrado al parco giochi

ParcoGiochi_ViaSanLuigi_EGS2016_15393_s

Dopo le ripetute segnalazioni di alcuni cittadini, vi illustriamo la situazione di degrado e pericolosità del parco giochi e dell’area cani di via San Luigi. L’area che si trova dietro il nuovo complesso abitativo realizzato dove sorgeva lo stabilimento Steffen era stato riqualificato il 5 giugno 2014 con l’inaugurazione  di una nuova area giochi intitolata ad Alberto Vesco, vicino è presente anche l’area di sgambettamento cani e il passaggio del rio San Luigi. Il cantiere che vedete nelle foto è stato aperto nel mese di aprile di quest’anno per la realizzazione di una vasca di laminazione che, dovrebbe, secondo gli studi fatti, risolvere parte degli allagamenti che si creano nell’incrocio tra via San Luigi e Via Vittorio Veneto durante i forti acquazzoni. Durante lo svolgimento dei lavori è stato trovato uno scarico fognario abusivo nel rio San Luigi e dagli scavi anche materiali di risulta edili, tanto che i lavori sono stati bloccati per le verifiche da parte delle autorità competenti. Ad oggi il cantiere però risulta come dalle foto, in forte stato di degrado ed abbandono, non risulta più delimitato, i fili di ferro dove era fissata la rete arancione di cantiere sono arrugginiti ed ad altezza uomo, con il rischio di pericolo sia per bambini che per gli adulti, che nonostante tutto frequentano il parco giochi. In tutta l’area l’erba è molto alta e nel rio è presente anche una sedia di plastica che galleggia. Non è importante quando verranno terminati i lavori, che prevedono anche nuove piantumazioni e panchine, ma ad oggi almeno l’area di cantiere a ridosso di un’area giochi deve essere ben delimitata e messa in sicurezza per evitare che i bambini magari dalla curiosità e dalla semplice distrazione dei genitori si addentrino nel cantiere facendosi male.

Aggiornamento. Seguito sopralluogo del 19 giugno 2016 l’area di cantiere è stata messa in sicurezza

Lascia un commento

commenti