Presentata la pubblicazione “L’è mei poc che gnent”

sabato 18 dicembre 2021 – ore 10.30, Biblioteca Civica “Carlo Torelli” 
È stata presentata nella mattina di sabato 18 dicembre, nel Cantinone della Biblioteca civica C. Torelli di Arona, la pubblicazione “L’è mei poc che gnent”, un’originale raccolta di proverbi e litanie dialettali tipicamente aronesi, promossa da 2Ke20 e che sarà distribuita gratuitamente agli aronesi nei prossimi giorni. Un’iniziativa realizzata grazie al lavoro di ricerca e traduzione di Graziano Gandolfi, aronese doc e grande estimatore nonché conoscitore del dialetto locale e curata da Alessandra Marchesi.
«Crediamo che il dialetto sia parte del bagaglio culturale che ognuno di noi porta sulle spalle e che ci identifica con un certo luogo e tempo. Amare il dialetto, usarlo nel nostro quotidiano, insegnarlo ai nostri figli, significa per noi essere possessori di una grande eredità: quella della nostra storia, della saggezza popolare del nostro territorio. Lo stesso per il quale 2Ke20 si adopera per tutelarne e valorizzarne le tradizioni» ha annunciato Fabrizio Sinigaglia, presidente 2Ke20 «Dal 2018 abbiamo in più occasioni affiancato l’Amministrazione comunale in eventi di grande pregio culturale e storico come la parata del 2 giugno, le serate musicali in piazza San Graziano, oltre che promosso e organizzato eventi sportivi di alto livello. Ci auguriamo, dopo questa lunga e dolorosa parentesi dettata dalla pandemia, di potervi presto annunciare quanto abbiamo in serbo per l’estate 2022 e a cui stiamo già lavorando con grande entusiasmo».
Un ringraziamento particolare va a tutte le attività e realtà aronesi che hanno creduto in questo progetto e che hanno contribuito alla sua realizzazione: Action Tennis, Avis Arona, Carrozzeria Verbano, Gastronomia Rossi Aliverti, Laica, Lagostina, Pescheria Aronese, Piazza San Graziano.
Il libretto sarà distribuito gratuitamente agli aronesi che lo troveranno nelle attività commerciali più rappresentative della città oltre che in Biblioteca, al Centro Incontro Anziani, all’Unitre ed in Comune. Una copia sarà donata anche a tutti gli ospiti della Casa di riposo affinché possano riscaldare i loro cuori andando con la memoria ai tempi che furono, in questo secondo Natale così diverso e particolarmente difficile per loro.
Ufficio stampa – Alessandra Marchesi

ascolta l’audio della presentazione