Antologia “Tra timori e speranze… cronache di un mondo turbato”

circolo_omodeizorini_logo_s

venerdì 26 febbraio 2021 – Comunicato stampa
È stata recentemente pubblicata “Tra timori e speranze… cronache di un mondo turbato”, antologia realizzata dal Circolo Culturale Gian Vincenzo Omodei Zorini in collaborazione con Alessandra Perotti, Editor e docente di scrittura, Il Giornale di Arona e la Stampa Diocesana Novarese. Il testo è attualmente disponibile nelle librerie La Mondadori e La Feltrinelli Point di Arona.
L’associazione realizza ogni anno il Premio Letterario Internazionale Città di Arona Gian Vincenzo Omodei Zorini. L’edizione 2020 ha visto l’aggiunta di una particolare sezione che, intitolata proprio ‘’Tra timori e speranze… cronache di un mondo turbato’’, ha raccolto i racconti brevi inediti attraverso i quali gli autori hanno dato voce alle esperienze e alle sensazioni vissute durante il primo lockdown.
Sono stati numerosi i racconti proposti in questa speciale sezione e tutti hanno saputo suscitare l’interesse dei membri del Circolo Culturale Gian Vincenzo Omodei Zorini. Solo 11 però sono stati selezionati per la realizzazione dell’antologia. A questi è stata aggiunta anche una serie di riflessioni in rima, fuori concorso ma il cui valore ha portato l’associazione a riportare i brani all’interno del libro.
I testi raccolti nell’antologia ‘’Tra timori e speranze…cronache di un mondo turbato’’ sono stati realizzati sia da autori del territorio che da autori provenienti da altre zone d’Italia e anche dall’estero, come dalla Svizzera e dall’Albania. Le firme sono quelle di Marco Speciale di Monza (1° classificato nella sezione del racconto breve inedito dell’edizione 2020), Domenico Pujia di Roma (2° classificato), Vittorio Caratozzolo e la Classe 3A Scuola Secondaria di Primo Grado “Giacomo Bresadola” I.C. di Trento (2° ex-æquo), Sergio Rustichelli di Moncalieri (3° classificato), Sokol Lecaj di Tirana, Albania (3° classificato ex-æquo), Giovanni Pedrazzini di Comano, Marina Luzi di Venezia, Silvia Favaretto di Marcon, Pasquale Lapadula di Suno, Claudio Pasciutti di Arona, Franca Littera di Decimomannu.

«Parlare dell’antologia – spiega Ornella Bertoldini, Presidente del Circolo Culturale Gian Vincenzo Omodei Zorini – è parlare di emozioni che passano attraverso i timori, come ci indica il suo titolo, per andare ben oltre toccando tutte le “corde” dei sentimenti fino alla scrittura creativa, forse anche liberatoria in qualche caso, di questo periodo da seguire passo a passo come prospettano l’alternarsi dei colori delle regioni: rosso, arancio, giallo e… speriamo presto verde. I racconti, non ripetitivi, riflettono episodi realmente accaduti oppure sono racconti di fantasia che comunque trovano riferimento alla pandemia, in tutti affiorano il dolore, come si può immaginare ma anche l’attesa di “ripartire” con rinnovata energia. Un’ antologia da leggere, un’antologia che resterà nel tempo testimone di un momento “in sospeso” tra la dolente realtà di tutti e una situazione irreale da scoprire giorno dopo giorno come le varianti del Coronavirus».

Teresa Cioffi – ufficio stampa Circolo Culturale Gian Vincenzo Omodei Zorini