“Cilla per Haiti” ha donato 14 tablet al “Fermi” di Arona

domenica 6 novembre 2020 – Comunicato stampa Cilla per Haiti 
L’associazione “Cilla per Haiti” ha donato all’istituto superiore “Fermi” di Arona 14 tablet da destinare in comodato d’uso agli studenti che ne hanno fatto richiesta. Un gesto concreto, che va nella direzione di offrire una risposta immediata ai bisogni che la pandemia e l’impossibilità di seguire le lezioni in presenza hanno determinato. Gianni Corneo, padre di Cilla, la funzionaria dell’Onu che ha perso la vita il 12 gennaio 2010, ad Haiti a causa del devastante terremoto, spiega la scelta: “Come onlus, da sempre abbiamo tra le nostre priorità il sostegno alle nuove generazioni. In questo modo vogliamo proseguire, idealmente, il lavoro di Cilla all’interno della Nazioni Unite. Si occupava, infatti, di progetti che favorissero sport e cultura, indirizzati ai bambini e ai ragazzi, prima in Kosovo e poi ad Haiti, dove ha trovato la morte. Nel suo ricordo, in 10 anni, abbiamo sostenuto concretamente tante iniziative, con particolare attenzione alle situazioni di disagio del nostro territorio”. L’onlus “Cilla per Haiti” ha, infatti, raccolto e distribuito oltre 500mila euro dal 2010 ad oggi. Gianni Corneo precisa: “Attraverso la Fondazione ‘Francesca Rava’ abbiamo contribuito a far partire il centro protesi che ha ridato speranza, attraverso una protesi artificiale ai tanti bambini mutilati, vittime del terremoto. Ora continuiamo a sostenere la casa di accoglienza intitolata a Cilla, che ospita i piccoli con danni neurologici o disabili. Parallelamente, abbiamo risposto alle tante richieste di aiuto del territorio in cui viviamo. Ci siamo impegnati a sostegno dell’oratorio aronese, della mensa sociale ‘Non di solo pane’ e abbiamo dato vita al progetto ‘Cilla e Caritas per i giovani’ che ci consente di dare sostegno economico alle famiglie di studenti di scuola media, superiore e universitari che altrimenti avrebbero difficoltà nel proseguire negli studi”. In quest’ottica si inserisce la donazione dei tablet al “Fermi” di Arona: “Abbiamo acquistato prodotti di qualità perché i ragazzi abbiano il meglio di quanto la tecnologia oggi offre – aggiunge Corneo –. Per noi l’istruzione è fondamentale: senza di essa, manca tutto. Così abbiamo voluto che non ci fossero ostacoli per gli studenti dell’istituto frequentato da Cilla nel seguire le lezioni a distanza”. L’onlus aronese può operare in modo capillare e concreto grazie alle donazioni, come spiega Corneo: “Finché c’è stato possibile organizzavamo concerti e spettacoli per ricordare Cilla nel giorno della sua nascita e nell’anniversario della morte. La pandemia ha bloccato tutto, ma non ci ha privati di una possibilità: donare il 5 X mille al momento di compilare la dichiarazione dei redditi. Invito tutti a usare questo semplice strumento, indicando il codice fiscale di ‘Cilla per Haiti onlus’: 90012960036. Chiunque lo farà contribuirà a tenere accesa una speranza per chi è nel bisogno”. I tablet donati dall’associazione aronese saranno dati in comodato d’uso nel periodo in cui si lavora in Didattica a Distanza, come spiega Marta Bollini, dirigente scolastica del “Fermi” di Arona: “La donazione arrivata dall’associazione ‘Cilla per Haiti’ segue di qualche mese quella giunta nel corso del primo lockdown da un’azienda del territorio, la Paolo Astori SpA, che attraverso il suo CEO, l’ingegner Massimiliano Campagnoli, ha voluto donare 5.000 euro per una prima, sollecita risposta alle urgenze imposte dalla pandemia all’istituzione scolastica aronese. La donazione da parte dell’associazione ‘Cilla per Haiti’ e il contributo della ditta ‘Paolo Astori’ SpA costituiscono un valido aiuto per garantire agli studenti la possibilità di utilizzare strumenti efficaci con cui svolgere la Didattica a Distanza, che rappresenta, nel difficile momento attuale, una sfida educativa di grande rilevanza per docenti, alunni e famiglie. Tutto ciò dimostra, ancora una volta, l’importanza della sinergia tra la scuola e le importanti risorse del territorio, concretizzate nella generosità e dall’attenzione dell’associazione ‘Cilla per Haiti’ e della ‘Paolo Astori’ SpA a cui, a nome degli studenti e del personale scolastico, rinnovo i più sentiti ringraziamenti”.