Presentato il progetto “Durante, dopo di noi”

PresentazioneProgetto_DuranteDopodiNoi_ComunediArona_20191007_EGS2019_36860_s

lunedì 7 Ottobre 2019 – ore 18.30, Aula Magna “Paolo Perucchetti” 
lunedì 7 ottobre alle ore 18.30 presso l’Aula Magna del Comune di Arona si è tenuta una serata informativa per illustrare il progetto “durante, dopo di noi”, in preparazione all’imminente inaugurazione dell’appartamento di via XX Settembre.
Alla serata organizzata dall’amministrazione comunale erano presenti il dott. Gianluca Vacchini, Segretario Generale della Fondazione Comunità del Novarese Onlus, gli sponsor e chi ha contribuito col proprio lavoro alla realizzazione del medesimo.
La Fondazione Comunità del Novarese Onlus sostiene il progetto con una campagna di raccolta donazioni. Se vuoi sostenere il progetto “Una casa per il Dopo di Noi” anche con una piccola donazione puoi effettuare un versamento tramite bonifico bancario IBAN IT63T0760110100000018205146 intestato Fondazione Comunità Novarese Onlus, con la causale “Una casa per il Dopo di Noi” indicando nome, cognome ed indirizzo oltre al codice fiscale per la detrazione fiscale o attraverso il bollettino Postale 18205146 intestato Fondazione Comunità Novarese Onlus, con la causale “Una casa per il Dopo di Noi”.

Il sindaco e l’assessore Marina Grassani ringraziano tutti i dipendenti comunali dell’ufficio tecnico e dei servizi sociali che hanno di cuore sopportato l’aggravio di lavoro che ha comportato la realizzazione di questo importante obiettivo e le ditte e persone che hanno donato tempo, denaro o merce a favore del progetto: Amstra S.r.l., Arrigoni Tende, Bertinotti arredamenti, Ditta Zanetta, Dr. Giovanni Vesco, ElettroMastro di Mastrangelo, Flavio Piovano, Gelsomino Casa, I genitori dei ragazzi, Giardino Colori di Giardino Pietro, Idral Rubinetteria, Idro S.r.l., Imbiancature Decori & Design di Vincenzo Iannazzone, Impresa Pascali Giuseppe, La Nuova Pennellessa di Giuseppe Castorina, Lions Club, Tadini arredamenti, Termoidraulica, Vetreria Lago Maggiore.

Ascolta l’audio dell’incontro

Lascia un commento

commenti