Convegno “Inclusione – Anche io posso decidere”

Convegno_Inclusione_Amicigio_20181117_EGS2018_39607_s

sabato 17 novembre 2018 – dalle ore 9.00, Hotel Concorde – sala congressi
L’Associazione Amicigio con la cooperativa Gnomi e Folletti e il patrocinio del Miur ha organizzato sabato 17 novembre presso il centro congressi dell’Hotel Concorde il convegno “Inclusione – Anche io posso decidere. Educare ad una comunità inclusiva”. La giornata si è aperta con le atlete della Sesto 76 sulle note di “A modo tuo” di Elisa cantata dal vivo da Marta Piastri. Dopo i saluti istituzionali la dott.ssa Francesca Palmas, Segretaria Nazionale e responsabile scuola di ABC, membro della Consulta MIUR Osservatorio inclusione scolastica, ha presentato il quadro generale della normativa e procedure secondo gli indicatori di inclusione scolastica (chi, cosa, come e quando) per operatori e famiglie approfondimento PEI – Buone prassi su percorsi scolastici positivi. La dott.ssa Alessia Brunetti, Presidente dell’Associazione Italiana Sindrome X Fragile ha trattato il tema “Contesti di classe: quando la scuola fa inclusione”. Nel terzo appuntamento della mattinata, la dott.ssa Natascia Curto, Università degli Studi di Torino, Centro studi per i diritti e la vita indipendente – Sez. di CIRCE, co-autore di “Costruire futuro” ha parlato di “L’Officina della Vita Indipendente percorso innovativo per le famiglie ed esperienze di azioni possibili nell’ambito scolastico”. Nel pomeriggio gli interventi sono stati suddivisi tra operatori scolastici e famiglie ed educatori, i primi hanno trattato il tema “Una scuola per tutti: strategie pedagogiche per includere” con la prof.ssa Luisa Piarulli, Docente presso l’Università Cattolica di Milano, docente di psicologia e pedagogia e specializzata in Bioetica e Pedagogia del territorio. Il gruppo delle famiglie, educatori, cooperative ed enti con il dott. Claudio Gilardi, Presidente del Comitato 162 Piemonte hanno affrontato il tema “Comitato 162 Piemonte: l’impegno delle famiglie per l’inclusione nella società delle persone con disabilità. Motivazioni, obiettivi e stato dell’arte delle attività” e con il dott. Davide Bombini, borsista di ricerca progetto 19 pari!, collaboratore Centro studi per i diritti e la vita indipendente Sez. di CIRCE, Università degli Studi di Torino il tema “Coprogettazione con le famiglie del piano personalizzato in attuazione della convenzione ONU. Metologia ed inserimento lavorativo WIDE(work intellectual disability evironement)” al quale sono poi seguite tre testimonianze, “Il successo di un’Azienda del territorio che ha creduto ed investito sulla disabilità” con Vector S.p.a di Castellanza (VA), “Casa Al Sole: progetto vita indipendente, un’esperienza a Pordenone dal 2002” Maria Luisa Montico, Fondazione Down Friuli Venezia Giulia e la realtà locale della Cooperativa “Il Ponte” di Invorio. La giornata moderata dalla dott.ssa Monica Ghirelli, consulente nell’area della Selezione e Sviluppo del Personale e socio di Amicigio si è conclusa con la splendida voce di Marta Piastri ed un simpatico regalo per tutti i partecipanti.