L’Arco di Palmira arriverà ad Arona il 29 aprile dopo il G7 di Firenze

PiazzaSanGraziano_EGS2017_01272_s

martedì 14 marzo 2017 – Comunicato stampa Comune di Arona
Mentre cresce l’interesse per l’arrivo ad Arona della riproduzione 3D dell’Arco di Palmira, distrutto nel 2015, e proseguono i numerosi preparativi per la città che si appresta ad ospitarlo, si è presentata un’importante opportunità che darà ulteriore rilievo alla tappa aronese.
IDA (Institute for Digital Archaeology) e l’Amministrazione Comunale hanno infatti concordato di posticipare il grande evento al 29 aprile 2017 per consentire l’anteprima dell’esposizione dell’Arco a Firenze, in occasione del G7 culturale che si terrà a fine marzo.
Questa importante novità evidenzia ulteriormente la valenza culturale dell’iniziativa che il Comune di Arona intende promuovere e permetterà di presentare a Firenze l’evento che si terrà ad Arona ad un pubblico internazionale in un contesto culturale di elevatissimo livello.
Come annunciato, l’Arco verrà accompagnato da un’importante mostra che sarà strumento di approfondimento della condivisa eredità culturale romana in Italia ma anche nel Medio Oriente di cui l’arco ne è traccia, al tempo stesso, con lo sguardo rivolto al futuro, porrà in luce la tecnologia posta al servizio della ricostruzione, sia essa dovuta ad atti umani o ad eventi calamitosi.

 

Lascia un commento

commenti