Pd Arona: Molte opere, ma anche molti aumenti

PdArona_logo

giovedì 9 novembre 2017 – Comunicato stampa PD Arona
Facendo riferimento a quanto dichiarato dal sindaco su “La Stampa” di giovedì 9 novembre, ci sembra opportuno fare chiarezza su alcuni punti.
Il Sindaco sostiene di aver ridotto la spesa corrente senza tagliare i servizi, vero, ma ciò non è avvenuto “senza aver aumentato i costi”, come lui sostiene.
Va fatto presente che il Sindaco ha potuto fare ciò che ha fatto perché, da un lato, ha saputo utilizzare lo spazio dato dai governi del Pd per utilizzare parte dell’avanzo di amministrazione in deroga al patto di stabilità, ma anche perché ha raddoppiato l’addizionale Irpef portandola al massimo consentito, come pure IMU e TASI sulle seconde case, aumentando dal 2011 ad oggi le tasse: oltre 5 milioni di euro di sola addizionale Irpef.
Nessuno quindi gli nega il merito di aver realizzato parecchie opere pubbliche che, pur non tutte condivisibili, hanno comunque cercato di rimettere in moto l’economia locale e in qualche modo migliorato l’immagine di Arona – ad esclusione del problema della viabilità, ancora irrisolto ed anzi peggiorato – ma, per dovere di verità, tutto questo non è stato a costo zero per i cittadini che si trovano le addizionali comunali all’aliquota massima consentita.

Arona, 9 ottobre 2017

Lascia un commento

commenti