Incontro “Il martirio della chiesa di Siria” con Andrea Avveduto

Incontro_IlMartiriodellaChiesadiSiria_AndreaAvveduto_ParrocchiadiArona_20170314_EGS2017_05702_s

martedì 14 marzo 2017 – ore 21.00, Oratorio di Arona
Il giornalista Andrea Avveduto che cura la comunicazione per l’Associazione pro Terra Sancta, Ong al servizio della custodia di Terra Santa dei frati francescani che vivono in medio oriente, ha raccontato il suo recente viaggio in Siria tra Damasco e Aleppo con foto e alcuni brevi video. Con le immagini è stato possibile comprendere lo stato di distruzione provocato dalla guerra, una guerra che ha perseguitato anche l’uomo e non solo il cristianesimo e questo, tutto e solo per scopi prettamente economici e finanziari.
La situazione è molto tragica, la miseria ha portato a profanare i cimiteri alla ricerca di preziosi tra i defunti per sopravvivere e nella distruzione è marcata quella delle chiese con la cancellazione di tutti i simboli sacri, dai crocifissi alle statue. In Siria manca davvero tutto, l’acqua, la luce, ma se magari si riesce anche a sopravvivere in qualche modo, manca la speranza di un futuro. Nel suo viaggio ha raccolto tante testimonianze e martiri come quello di due bambini uccisi da un missile mentre giocavano sul balcone della loro casa.
I frati con operazioni di microcredito stanno cercando di riportare la dignità, perchè per ricominciare non è sufficiente la pace e la vincita militare, è importante la vita e la dignità persa di queste persone. Oramai tra la popolazione non c’è più voglia di riprendere o di creare una famiglia per la paura di mettere al mondo dei bambini per il quale non si sa quale futuro dare, Tra le storie quelle di un pasticciere che voleva sposarsi, ma con la guerra, non aveva le disponibilità per farlo, grazie al loro aiuto ha aperto una pasticceria che aiuta anche la comunità e i più poveri con la panetteria, ma anche l’apertura di un salone da parrucchiera che cerca di riportare la normalità dove tutto sembra perduto. Un’altro aspetto su cuoi è importante intervenire sono i molti bambini nati nella guerra e sarà importante per loro scoprire un mondo libero e di pace, Avveduto racconta che nei loro disegni ci sono sempre bombe e missili o persone mutilate. È possibile seguire gli aggiornamenti della situazione in Siria, spesso non raccontata dai Tg su www.proterrasancta.org

ascolta l’audio dell’incontro

Lascia un commento

commenti